Wealth management: ecco quali sono i desideri dei clienti

A
A
A
di Marcello Astorri 30 Maggio 2019 | 10:31

Disposti a pagare, ma a patto che sia un servizio di consulenza a 360 gradi. A pensarlo sono i clienti delle società di wealth management, come evidenzia uno studio di EY condotto su un campione di 2 mila persone di 26 Paesi per capire cosa sia importante per loro.

L’Italia, in particolare, si distingue per alcune caratteristiche. Per esempio, la prima è che i clienti sono meno fedeli alla propria banca rispetto al campione globale: ben il 45% degli intervistati italiani, infatti, ha intenzione di cambiare il proprio consulente nei prossimi tre anni. I clienti, inoltre, dichiarano di essere interessati al digitale, ma non vogliono perdere il contatto di persona con il loro consulente: lo ritengono un elemento centrale nella relazione con la banca.

Infine, chiedono più trasparenza sia sulle commissioni pagate sia sulle performance degli investimenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem, un decano di Banca Generali per il wealth management

Ubs Global Wealth Management, una rivoluzione per la struttura in Italia

Indosuez Wealth Management, un nuovo ingresso per l’Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X