Credem, la gamma esg è sempre più ricca

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 8 Luglio 2019 | 11:51

Euromobiliare Asset Management SGR, società di gestione del risparmio del Gruppo Credem, ha rafforzato la propria offerta nel campo degli investimenti ESG (Environmental, Social and Governance) come annunciato lo scorso marzo in occasione della presentazione dei progetti e degli obiettivi dell’Area Wealth Management del Gruppo. In particolare, nelle scorse settimane la SGR guidata dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Giuseppe Rovani, che gestisce e promuove circa 12 miliardi di euro di patrimonio complessivo suddiviso in 56 fondi e comparti SICAV, ha lanciato il fondo denominato “Euromobiliare Cities 4 Future”.

Cities 4 Future è un fondo azionario flessibile che investe su aziende che operano nei settori delle infrastrutture, real estate, telecomunicazioni, energia, trasporti e mobilità con la caratteristica distintiva di privilegiare realtà che adottano un approccio sostenibile nel rispetto dei criteri cosiddetti ESG. Il collocamento del fondo è stato affidato alle reti del Gruppo Credem ed è terminato il 28 giugno 2019 con una raccolta pari a 158 milioni di euro.

L’obiettivo è offrire ai clienti un prodotto che punta a trarre vantaggio dalle opportunità e dalle sfide che le trasformazioni delle aree urbane stanno generando a livello globale, investendo su imprese che operano con una forte attenzione alla sostenibilità ed all’ambiente.

Più in generale il nuovo prodotto ribadisce la grandissima attenzione che tutto il Gruppo Credem rivolge alle tematiche della sostenibilità sia per quanto riguarda gli investimenti, sia per le numerose iniziative di tutela ambientale messe in campo nel corso degli anni, dal finanziamento della piantumazione di alberi, all’incentivo alla sostituzione dei dispositivi di plastica per la generazione di password per le operazioni bancarie, all’utilizzo della firma digitale per eliminare la carta, all’acquisto di energia elettrica da fonti rinnovabili, alla diffusione del car sharing aziendale. Tali iniziative sono oggetto, accanto ai progetti di responsabilità sociale ed attenzione verso il cliente e le persone, della Dichiarazione Non Finanziaria (DNF) che il Gruppo Credem redige ogni anno ad integrazione del bilancio di esercizio per evidenziare il legame tra la strategia, le performance finanziarie ed il contesto ambientale e socio-economico in cui il Gruppo opera con l’obiettivo di misurare il valore creato per tutti gli stakeholder attraverso rapporti improntati ad un confronto trasparente.

 “Selezioniamo le migliori aziende che operano per rendere le città più “intelligenti” e vivibili”, ha commentato Giuseppe Rovani, AD e DG di Euromobiliare AM SGR“nel rispetto di criteri ambientali, sociali e di governance, detti anche ESG, che premiano le realtà più virtuose in termini di sostenibilità e stabilità nel tempo. Attraverso Cities 4 Future”, ha aggiunto Rovani, “possiamo quindi investire in quelle società che stanno dimostrando di avere una visione positiva e sostenibile del futuro delle città, a beneficio delle persone e del loro benessere”. “Il lancio di questo prodotto rappresenta solo una delle iniziative che, come Area Wealth del Gruppo Credem, stiamo attivando sul fronte ESG: il percorso che porterà ad una sempre maggiore integrazione tra gli investimenti ed i criteri di sostenibilità è, a nostro avviso, uno dei punti di forza con cui continueremo a creare valore per i nostri clienti e per tutti gli stakeholder del Gruppo” ha concluso Rovani.

“Sotto i nostri occhi, le città si stanno trasformando ad un ritmo senza precedenti nella storia”, ha aggiunto Andrea DolsaDirettore Investimenti di Euromobiliare AM SGR.“Espansione e congestione urbana, inquinamento, sprechi energetici, sicurezza informatica, infrastrutture da rinnovare e politiche abitative da ripensare sono i temi centrali. Abbiamo quindi deciso di creare un prodotto che punti su aziende in grado di costruire valore in modo sostenibile e duraturo”, ha concluso Dolsa “riteniamo che chi saprà intercettare le esigenze vecchie e nuove dei cittadini delle metropoli globali si dimostrerà leader anche nella creazione di valore”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem, una nuova colazione digitale

Credem, al via il negozio online per i clienti

Credem, business e tecnologia in un webinar

Credem, alleanza con l’Università Cattolica per la buona informazione

Credem, un cornetto insieme alle start up

Risparmio gestito, trimestre impossibile a causa del Covid-19: Poste, Pictet e Ubs paladini della resistenza

Credem, infornata di giovani talenti

Credem, il nuovo corso del wealth management

Credem, Euromobiliare Advisory Sim fa incetta di premi

Credem, con Caricento l’appetito vien mangiando

Credem, l’utile supera i 40 milioni nel primo trimestre

Credemholding, utile in crescita e nomina del nuovo collegio sindacale

Credem, colpo di fulmine per Cassa di Risparmio di Cento

Reti e banche “graziate” dal rating, ma l’outlook fa paura

Banca Euromobiliare, un big del Credem alla presidenza

Credem, sforzi raddoppiati contro il coronavirus

Credem, sette miliardi pronti per famiglie e imprese

Credem, 4 video corsi per aiutare i consulenti durante l’emergenza

Credem valuta la sospensione del dividendo

Credem, più coperture per gli assicurati

Credem, parte l’accademia dei manager coraggiosi

Coronavirus, Credem punta sulla qualità degli attivi

Credem, la consulenza diventa a distanza

Credem, un nuovo asso da Ubi

Credem si illumina di meno

Credem, un aiuto ai consulenti nell’era del Coronavirus

Credem, reclutamento doc da Banca Intermobiliare

Coronavirus, Credem sostegno alle famiglie colpite dall’emergenza

Credem, la forza delle sinergie tra le reti

Consulenza, Credem si rafforza sulla Riviera di Levante

Credem, virata fintech per lo sconto dinamico

Credem, la spinta sarda per crescere ancora

Credem, ingaggio di peso da Mediolanum

Ti può anche interessare

M&G Investments, il punto sui mercati tra Fed e grana Brexit

A cura di Ben Lord, gestore del fondo M&G (Lux) Global Corporate Bond Fund Essendo nell’anno d ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 19/09/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento com ...

Investimenti, 5 domande chiave per il fixed income

Vi proponiamo di seguito un focus dedicato al mondo obbligazionario a cura di Ariel Bezalel, Head of ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X