Ubp, il bilancio sorride

A
A
A
Avatar di Redazione19 luglio 2019 | 10:32

Union Bancaire Privée ha comunicato i propri risultati di bilancio relativi al primo semestre 2019. L’utile netto della società è stato di 117,2 milioni di franchi, con un incremento dell’1,7% rispetto ai 115,3 milioni di franchi dell’anno precedente, mentre il patrimonio gestito è cresciuto di 7,6 miliardi di franchi, raggiungendo 134,4 miliardi di franchi a fine giugno 2019.

Il patrimonio gestito è passato da 126,8 miliardi di franchi a fine dicembre 2018 a 134,4 miliardi di franchi a fine giugno 2019. Tale crescita è stata trainata dalla raccolta netta da clienti privati e dai 2,127 miliardi di franchi della Banque Carnegie in Lussemburgo, acquisita all’inizio dell’anno. Le buone condizioni di mercato e la solida performance della gestione patrimoniale hanno ampiamente compensato l’impatto negativo derivante dal calo del dollaro e dell’euro e dalle prese di profitto della clientela istituzionale all’inizio del 2019.

I ricavi d’esercizio sono leggermente diminuiti (-1,3%), passando da 540,0 milioni di franchi nel primo semestre 2018 a 533,2 milioni di franchi nel primo semestre 2019. Il calo riflette il continuo rallentamento dell’attività di trading dei clienti privati e istituzionali in condizioni di mercato difficili da valutare.

I costi operativi sono passati da 341,0 milioni di franchi nel primo semestre 2018 a 363,9 milioni nel primo semestre 2019 a causa dei costi relativi all’integrazione di Banque Carnegie in Lussemburgo e all’acquisizione di ACPI a Londra, finalizzata a fine 2018. Inoltre, UBP ha effettuato importanti investimenti legati alle attività in Asia e alla digitalizzazione dell’istituto nel primo semestre del 2019.

L’indice Tier 1 dell’istituto, pari al 26,1% a fine giugno 2019, e la sua quota di liquidità a breve termine (LCR), pari al 301,3%, dimostrano la solidità della posizione finanziaria e la qualità dello stato patrimoniale.

“La riuscita integrazione delle nostre due recenti acquisizioni e dei nostri nuovi team in Asia sta cominciando a dare i suoi frutti. I buoni rendimenti delle nostre soluzioni d’investimento e la continua crescita degli asset under management ci consentono di essere fiduciosi per la seconda metà del 2019. Si tratta di un contesto promettente che collima con il nostro costante impegno a investire per il futuro”, ha dichiarato Guy de Picciotto, CEO di UBP.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

UBP lancia la strategia UBAM per potenziare l’offerta negli investimenti azionari

Ubp, salta il capo del pb

UBP: mercati emergenti, chi vince e chi perde nel 2019

Ubp punta sulla sostenibilità con Positive Impact Equity

UBP prende ACPI Investments Limited

UBP, utile su del 5,3% nel primo semestre

Nuova strategia Investment grade per UBP

Ubp fa shopping in Lussemburgo

Ubp lancia un fondo arbitrage azionario

UBP: oro, partenza sprint a inizio 2018

UBP: Giappone, da Abenomics primi effetti positivi

In Asia Julius Baer strappa un manager a Ubp

UBP: azionario Europa, crescita degli utili attesa tra il 10% e il 12% nel 2018

Ubp lancia una nuova strategia sul debito sovrano emergente

UBP: euro verso possibili nuovi massimi contro il dollaro

UBP: accordo Opec, la strada è ancora lunga

UBP archivia il semestre con utili in crescita

Ubp: come proteggersi dal protezionismo

UBP: potenziali sottoperformance in vista per il debito sovrano europeo

Le banche svizzere alla conquista dell’Asia

Ubp: Bce sulla difensiva per buona parte del 2017

UBP chiude il 2016 in forte crescita

UBP: l’oro risente delle politiche della Fed

UBP e Partners Group lanciano una strategia innovativa sul reddito fisso

UBP: nel 2017 vento in poppa per le convertibili

Ubp: Cina, nel 2017 occhi puntati sull’azionario

UBP: Azionario, 2017 in crescita per le “smid cap” europee

Ubp: obbligazionario, ritorni sostenuti possibili solo con una strategia dinamica

Ubp: Opec, strategia fallimentare o vincente?

Ubp, Benjamin Schapiro rafforza il team sui bond convertibili

Ubp: petrolio, nessun congelamento della produzione in vista

Ubp punta sulle azioni europee con l’ingresso di Anniss

Ubp rafforza il team milanese con Anton Giulio D’Amato

Ti può anche interessare

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Una gara a due per salvare Carige. Per la società commissariata all’inizio dell’anno e ...

Fondi, top e flop del 21/09/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Costi dei fondi, arriva l’app che li svela

Il tema della trasparenza dei costi dei prodotti finanziari è sempre sulla cresta dell’onda d ...