Risparmio gestito e commissioni, il grande paradosso

A
A
A
Avatar di Redazione 30 Luglio 2019 | 11:49

Commissioni alte e non legate alle performance. Sono le conclusioni di un’analisi del Centro studi Tosetti Value sul mondo del risparmio gestito, riportate dall’edizione odierna del Sole 24 Ore con un articolo a firma di Maximilian Cellino. Lo studio ha messo a confronto le performance e le commissioni, calcolate durante gli ultimi 18 mesi tenendo in considerazione le prime 250 società per attivi.

Nell’intero 2018, la media dei rendimenti ottenuti dalle prime 30 società per masse amministrate ha fatto segnare un -5,6%. Nel 2019, grazie al poderoso rimbalzo dei mercati, i rendimenti sono saliti al +9,5%. Tuttavia, la tempesta sui mercati sembra non avere intaccato minimamente le commissioni, pari all’1,05% medio del 2018 e all’1,04% nella prima metà di quest’anno. La tendenza è ancor più marcata se si parla dei primi 10 operatori in Italia: qui le performance sono state negative nel 2018 del 6,1%, per poi avere un rialzo simile nel 2019, ma le commissioni sono rimaste invariate all’1,45% e superiori al resto del continente.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X