Schroders, riflessioni giapponesi

A
A
A
Avatar di Redazione 12 Agosto 2019 | 12:35

Vi proponiamo di seguito un commento sui dati del Pil del Giappone e le politiche della BoJ, a cura di Piya Sachdeva, Economist, Schroders.

Il Pil del Giappone ha rallentato allo 0,4% t/t nel secondo trimestre, pur battendo le aspettative per una frenata ancora più brusca. Nonostante la crescita nel complesso sia diminuita, dallo spaccato del dato emergono dei miglioramenti nel periodo.

La domanda domestica è migliorata, contribuendo per 0,7 punti percentuali alla crescita (rispetto a 0,1 punti percentuali nel trimestre precedente). I driver principali della domanda domestica – consumi delle famiglie e capex privati – sono entrambi rimbalzati nel periodo, contribuendo rispettivamente per 0,3 e 0,2 punti percentuali. Anche la spesa governativa ha aiutato a dare impulso alla crescita.

Allo stesso tempo le esportazioni nette hanno frenato l’espansione di 0,3 punti percentuali. Le importazioni sono migliorate, in linea con la domanda domestica più solida, ma le sole esportazioni sono diminuite.

La domanda domestica più solida rappresenta un dato incoraggiante in una fase in cui gli investitori si interrogano sulla capacità dell’economia giapponese di far fronte all’imminente rialzo dell’IVA. Il report macroeconomico sarà ben accolto dal Governo nipponico, che sembra determinato nel procedere con l’incremento dell’imposta sui consumi a ottobre.

La Bank of Japan probabilmente tirerà un lieve sospiro di sollievo in scia alla lettura dei dati, ma ciò non cambia quelle che sono le due preoccupazioni principali della banca centrale: i rischi al ribasso per l’outlook esterno e l’apprezzamento della valuta. Dato che entrambi questi fattori sono peggiorati nelle ultime settimane, la BoJ continuerà seriamente a esaminare gli strumenti in suo possesso per un allentamento della politica monetaria.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Assogestioni, nella raccolta troneggia Schroders

Investimenti, le opportunità della transizione energetica

Top 10 Bluerating: Schroders guida la Cina

Schroders, tutti i webinar di novembre

Investimenti, i tre driver che guideranno la crescita del private equity europeo

Fondi, ad agosto la raccolta accelera il passo. Generali e Poste al top

Schroders, ecco i prossimi webinar di maggio

Investimenti, il cioccolato fa male

Coronavirus, siamo alla fine dell’inizio?

Schroders, il patrimonio gestito ingrana la quarta

Gestori in vetrina 2020: Schroders

Schroders, a febbraio riparte il roadshow in 7 città

Investimenti, le scomode verità sui rendimenti

Schroders lancia una gamma di fondi tematici

Sustainability Day, Schroders da più di vent’anni pensa ESG

Investimenti sostenibili, l’esame della realtà

Schroders, riparte il Roadshow “Let’s Talk”

Schroders: beneficiare della disruption con le small-cap

Schroders, nuovo massimo del patrimonio gestito

Schroders acquisisce la maggioranza di BlueOrchard, leader nell’impact investing

Private asset, Schroders rafforza il business

Consulente, guarda come si comportano gli investitori con la volatilità

Schroders e Lloyds uniscono le forze

Una boutique per Schroders

Schroders, affari in punta di piedi

Gestori in vetrina – Schroders

Schroders di nuovo on the road

Salone del Risparmio, Schroders porta un innovatore “rigenerativo”

Asset allocation, diversificare con i liquid alternative

Schroders, arriva un nuovo Global Head of Private Assets

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Schroders

Schroders alza il velo sul nuovo fondo Helix

Bluerating News del 14/1/18: ecco tutti i protagonisti

NEWSLETTER
Iscriviti
X