Jupiter Am, ecco il nuovo fondo a tutto High Yield

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri5 settembre 2019 | 11:44

Jupiter ha lanciato il fondo Jupiter Global High Yield Short Duration Bond, un comparto di Jupiter Global Fund SICAV. Il lancio amplia la gamma di fondi obbligazionari della società, sfruttando la vasta esperienza del team nell’ambito high yield. In linea con la filosofia obbligazionaria di Jupiter, si tratta di una strategia high conviction e marcatamente attiva con l’obiettivo di fornire rendimenti corretti per il rischio interessanti nel medio-lungo termine.

Il fondo Jupiter Global High Yield Short Duration Bond è gestito da Adam Darling, un senior high yield credit analyst per la strategia obbligazionaria di Jupiter e co-gestore di un prodotto obbligazionario corporate domiciliato nel Regno Unito. Adam, che riporta ad Ariel Bezalel (head of strategy, fixed income), è entrato a far parte di Jupiter nel 2015 e ha oltre 17 anni di esperienza nell’analisi del corporate credit, con esperienze pregresse nell’ambito del prestito bancario e nel private equity.

Nella gestione del portafoglio, Adam si avvale della profonda competenza del team obbligazionario di Jupiter, composto da 19 persone e che gestisce già quasi 4 miliardi di dollari in titoli high yield.

Focalizzato su un portafoglio high conviction composto da circa 75 bond, il fondo investe almeno il 70% dei propri asset in bond global corporate high yield con una scadenza media di non oltre cinque anni, volendo così ottenere sia un flusso di reddito sia un apprezzamento del capitale sul medio-lungo termine. Mentre la parte core del portafoglio è europea, il team punta ad ottimizzare il profilo rischio/rendimento cercando le opportunità più interessanti a livello globale, senza essere vincolato a indici specifici.

Ariel Bezalel, head of strategy, fixed income, commenta: “il lancio di un fondo Global High Yield Short Duration rappresenta un passo naturale nell’ambito della strategia obbligazionaria di Jupiter. I bond high yield sono stati una componente chiave dei nostri fondi obbligazionari unconstrained da oltre dieci anni, meticolosamente ricercati e selezionati dal nostro eccellente team di analisti del credito”.

“Adam ha una profonda e ampia conoscenza dell’ambito high yield e noi siamo lieti di lanciare questo nuovo fondo sotto la sua gestione, dando la possibilità ai nostri clienti di accedere ad un portafoglio dedicato di titoli high yield, gestito con lo stesso stile attivo e high conviction della nostra gamma obbligazionaria già esistente”.

Adam Darling ha commentato: “Nell’attuale contesto globale di bassi rendimenti, un portafoglio ottimizzato e gestito attivamente di obbligazioni di breve durata e ad alto rendimento rappresenta un interessante investimento corretto per il rischio. Sono contento di avere l’opportunità di sviluppare ulteriormente il forte track record e il rigore d’investimento della piattaforma obbligazionaria di Jupiter per offrire risultati ai nostri clienti in questa entusiasmante asset class”.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Fondi, top e flop del 4/02/19

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Salone del Risparmio, Schroders porta un innovatore “rigenerativo”

E se a salvare il mondo fossero business e finanza? Schroders porta al Salone del Risparmio la visi ...

Gestori, doppio ingaggio di Carmignac

Carmignac annuncia di aver nominato Eliezer Ben Zimra (nella foto a destra) e Guillaume Rigeade (ne ...