Previdenza complementare, ecco perché in Italia è fondamentale

A
A
A
di Simona Politini 22 Ottobre 2019 | 16:17

Fondo pensione: la risorsa per una società che invecchia

Andare in pensione in Italia non sembra essere molto conveniente rispetto che in molti altri Paesi. A rivelarlo è il Melbourne Mercer Global Pension Index (MMGPI), secondo il quale, tra 37 sistemi pensionistici nazionali, l’Italia si colloca solo al 27esimo posto. Ecco perché, caro consulente finanziario, i fondi previdenziali sono prodotti finanziari sui quale puntare per un maggior benessere sociale.

Pensioni: Italia, un sistema previdenziale inadeguato

Giunto alla sua undicesima edizione, il Melbourne Mercer Global Pension Index è una grande fonte di dati sui sistemi pensionistici di tutto il mondo (sotto il termine “sistema pensionistico” s’intende qui la somma di previdenza pubblica, complementare e del risparmio previdenziale, anche attraverso strumenti assicurativi e di risparmio gestito).

L’Indice utilizza la media ponderata dei sottoindici di adeguatezza, sostenibilità e integrità per misurare ciascun sistema pensionistico rispetto a più di 40 indicatori. Come riportato anche su il Sole 24 ORE, l’Italia è 18esima per adeguatezza delle pensioni erogate, ventesima per integrità (un indicatore che tiene conto del sistema di governance della previdenza pubblica e privata ma anche della fiducia dei cittadini nel modello nazionale) e a fondo scala, come sempre da quando è oggetto di questa ricerca, per la sostenibilità, un parametro che raccoglie indicatori che spaziano dalla demografia agli equilibri macroeconomici fino alle percentuali di adesione ai fondi di previdenza complementare

L’indice ha anche calcolato per la prima volta la tendenza delle persone a spendere di più quando la propria ricchezza aumenta, mostrando una correlazione diretta tra debito delle famiglie e attività pensionistiche.

Dove conviene andare in pensione e dove no

Con un punteggio di 81, l’indagine MMGPI mette al primo posto, per il secondo anno consecutivo, l’Olanda. All’estremo opposto della classifica si colloca la Tailandia con il valore dell’indice più basso pari a 39,4.

I sistemi di tutto il mondo si trovano ad affrontare un’aspettativa di vita senza precedenti e una crescente pressione sulle risorse pubbliche per sostenere la salute e il benessere dei cittadini più anziani. È fondamentale che i responsabili politici riflettano sui punti di forza e di debolezza dei loro sistemi per garantire risultati a lungo termine più forti per i pensionati di il futuro “, ha dichiarato David Knox, autore del rapporto e partner senior di Mercer Australia.

La top ten dei paesi con il miglior sistema pensionistico

Sul podio del Melbourne Mercer Global Pension Index troviamo in ordine Olanda, Danimarca e Australia, seguono Finlandia, Svezia, Norvegia, Singapore, Nuova Zelanda, Canada e Cile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi pensione, pericoli in vista

Consulenza previdenziale: meglio un fondo del tfr, ecco la prova

Fondi pensione italiani positivi da inizio 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X