Eurizon, raccolta super nel terzo trimestre

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia20 novembre 2019 | 11:50

Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di prodotti e servizi per la clientela retail e
istituzionale, comunica i risultati al 30 settembre 2019.

Il valore del patrimonio gestito raggiunge i 326 miliardi di euro, in crescita del 7,7% rispetto a fine 2018. L’utile netto consolidato (compreso l’utile di pertinenza di terzi) da inizio anno si attesta a 344 milioni di euro e il margine da commissioni a 527 milioni di euro.
Il cost/income ratio al 19,4% registra un’ulteriore contrazione rispetto al 20,8% dello stesso periodo del 2018.
Prosegue il trend di ripresa della raccolta, che riporta in territorio positivo il dato da inizio anno con 2 miliardi di sottoscrizioni nette complessive. Nel terzo trimestre Eurizon si conferma prima in Italia con una raccolta di oltre 4,35 miliardi secondo i dati Assogestioni.

La società si colloca al vertice della classifica anche sulle Gestioni Istituzionali, registrando 3,2 miliardi di sottoscrizioni nette nei tre mesi, con un focus particolare sul segmento delle Fondazioni e delle Assicurazioni. Accanto al rafforzamento della leadership nel business istituzionale, rimane molto positivo il contributo dei fondi aperti con 1,3 miliardi di sottoscrizioni nette.

Alla leadership in Italia si affianca una presenza crescente fuori dai confini nazionali. Diventa sempre più concreto l’apporto delle sedi europee che da giugno a settembre registrano quasi 300 milioni di raccolta netta.

Tra le partecipazioni estere, per la società cinese Penghua Fund Management (partecipata al 49%) il patrimonio si conferma a 81 miliardi di euro. Considerando anche la società di Shenzhen, il patrimonio complessivo gestito da Eurizon arriva a 407 miliardi di euro.

Nell’Est Europa rimangono complessivamente stabili a 3,7 miliardi di euro le masse per le tre Società che rientrano nell’HUB, VUB AM (Slovacchia), CIB IFM (Ungheria) e PBZ Invest (Croazia). Quest’ultima, PBZ Invest, ha celebrato a inizio ottobre il 20° anniversario dalla sua fondazione in Croazia in cui detiene una quota di mercato per i fondi UCITS superiore al 22%2.

Nel trimestre, inoltre, è stata potenziata la presenza di Eurizon in UK con l’introduzione di un Responsabile Commerciale dedicato allo sviluppo del business sul mercato locale all’interno della struttura di Eurizon SLJ Capital, società londinese specializzata nei servizi di investimento e consulenza con focus su gestione delle valute e ricerca macroeconomica.

Eurizon mantiene la leadership per patrimonio in Italia sui fondi ESG, secondo gli ultimi dati disponibili di Assogestioni a fine settembre, con circa 7 miliardi di euro, in crescita del 24% rispetto a fine 2018, e con un’offerta dedicata che comprende 30 fondi.

Passando alle novità di prodotto, nell’ultimo trimestre si segnala la revisione e il rafforzamento della gamma di fondi comuni lussemburghesi destinata alla clientela istituzionale, wholesale e un ulteriore ampliamento dell’offerta dedicata alla Divisione
Private Banking.

“Nel periodo sono stati confermati i segnali di ripresa sul fronte della raccolta, favorita dalla risalita dei principali mercati finanziari ma soprattutto dalla costante attività di consulenza delle reti di vendita del Gruppo e dei collocatori terzi, così come dalla stretta collaborazione con la clientela istituzionale” dichiara Tommaso Corcos, Amministratore Delegato di Eurizon. Che aggiunge: “anche la strategia di sviluppo internazionale sta dando risultati positivi e sempre più concreti. Stiamo aumentando gli investimenti all’estero – conclude Corcos – con l’obiettivo di rafforzare il presidio del brand ma anche per attivare nuovi motori di sviluppo, come avvenuto attraverso la recente partnership con Oval Money.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Eurizon premiata come asset manager innovativo

Salone Sri 2019, l’investimento responsabile secondo Eurizon

Investimenti, per Conti (Eurizon) non ci resta che l’economia reale

Fondi, testa a testa Eurizon-Ubs Am

Eurizon, più risorse nella Direzione Investimenti

Eurizon e Fideuram, grandi ambizioni in Cina

Eurizon, Corcos: rendimenti a doppia cifra per i nostri clienti

Eurizon, viva il Lussemburgo

Eltif, Eurizon fa da apripista

In arrivo in Italia gli Eltif, i “Pir” europei

Eurizon, porte chiuse a BlackRock

Eurizon, cresce il patrimonio ma calano gli utili

Nuova branch in Spagna per Eurizon

Risparmio cinese in mani italiane

Eurizon tiene duro e punta alla crescita

Eurizon-BlackRock, le ragioni di un’alleanza

Eurizon si espande in Europa

Intesa Sanpaolo, BlackRock sotto il 5%

Eurizon-BlackRock, l’alleanza piace agli analisti

Eurizon-BlackRock al traguardo

Eurizon, crescono gli utili e il patrimonio

Eurizon, una scelta per l’ambiente

Modello Amundi per l’asset management di Intesa

Fondi, Eurizon tratta con BlackRock

Pir, chi ha vinto lo scudetto

Eurizon, crescita sostenuta nel 2017

Fondi comuni, Intesa Sanpaolo campione 2017

Risparmio gestito, Eurizon e Fideuram dominano a novembre

Mifid 2, anche Eurizon si fa carico dei costi di ricerca

Wealth Management, Intesa Sanpaolo punta sulla Cina

Pir, Banca Mediolanum e Fideuram campioni di raccolta

Eurizon, patrimonio in crescita e utili col vento in poppa

Asset management, BlackRock sulla vetta d’Europa

Ti può anche interessare

Weil (Janus Henderson): “Le nostre strategie per crescere ancora”

Il ceo della casa di gestione internazionale ha incontrato la stampa a Londra parlando del futuro de ...

Fondi, top e flop del 1/02/19

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...

Wall Street, i robot pesano sempre di più

La mano della tecnologia ...