Cambiano i Pir, convergenza sul vincolo al 5%

A
A
A
Avatar di Redazione22 novembre 2019 | 09:38

Dalla selva di emendamenti, riemerge una proposta unitaria della maggioranza per riformare i Piani individuali di risparmio (Pir). Come scrive MF Milano Finanza, ieri è stato depositato l’emendamento in Commissione Finanze: niente più doppio vincolo del 3,5%, ne rimarrà uno al 5% da destinare alle imprese di piccola e media capitalizzazione “diverse da quelle inserite nell’indice Ftse Mib e Ftse Mid della Borsa Italiana”. Il provvedimento, che ha come primo firmatario il senatore del Movimento 5 Stelle Cristiano Anastasi, verrà votato in Commissione entro lunedì prossimo. Il governo potrebbe poi riservarsi ulteriori ritocchi da qui all’approvazione definitiva della manovra, ma sarebbe sostanzialmente d’accordo e la linea tracciata ormai sembra essere quella emersa nelle ultime ore.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Gestori in vetrina – State Street Global Advisors

Gli asset manager si confrontano con il 2019 e con i temi forti del mercato. Intervista a Antonio Ia ...

Fondi d’investimento, il migliore e il peggiore del 22/03/2019

La rubrica del risparmio gestito ...

Eurizon premiata come asset manager innovativo

Eurizon, la società di gestione del gruppo Intesa Sanpaolo, vince l’Innovation Award di Aifin ...