Arca fa gola al private equity

A
A
A
di Redazione 12 Dicembre 2019 | 11:43

Due private equity internazionali come Centerbridge e Apax hanno messo nel mirino Arca. Lo spiega l’edizione odierna di MF Milano Finanza, secondo cui la sgr milanese guidata da Ugo Loser, oggi partecipata da Bper (57,06%) e dalla Popolare di Sondrio (36,83%), potrebbe cambiare gli assetti di controllo nel corso del 2020. I due investitori si sarebbero avvicinati al dossier nel corso delle ultime settimane, ma non ci sono solo loro in pista per avere Arca: il quotidiano finanziario infatti fa il nome anche di Anima, l’asset manager guidato da Marco Carreri già da tempo alla ricerca di un salto dimensionale.

Prima di una eventuale aggregazione, Arca potrebbe integrare altre piccole realtà per avere un maggiore peso al tavolo negoziale. La spinta in tal senso arriva dall’effetto combinato di Mifid 2 e dalla rivoluzione tecnologica, che ha portato i gruppi medio-piccoli a cercare alleanze con gruppi più grandi. L’affare-Arca potrebbe peraltro essere l’inizio di un domino di deal nel mondo del risparmio gestito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Arca ancora regina della sostenibilità

Top 10 Bluerating: Arca ancora regina della sostenibilità

Top 10 Bluerating: Arca regina della sostenibilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X