Moneyfarm, una gestione patrimoniale da incorniciare

A
A
A
di Redazione 23 Dicembre 2019 | 11:46

Moneyfarm, la società internazionale di gestione del risparmio con approccio digitale, si  è aggiudica il sigillo di Qualità “Migliori Gestori Patrimoniali 2020” secondo l’analisi condotta dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza, che ha sottoposto un investment case a oltre 150 società di gestione operanti in Italia (tra cui le principali Private Bank italiane ed estere attive sul territorio nazionale). Solo 11 di queste sono riuscite ad ottenere il sigillo di qualità, basato sulla valutazione di una serie di sottocategorie inerenti alla strutturazione di portafoglio e all’offerta; Moneyfarm in particolare ha dimostrato la sua eccellenza nell’attività di gestione di portafoglio e nell’orientamento al cliente.

Con questo ulteriore attestato di qualità, che segue i recenti riconoscimenti come “Miglior Consulente Finanziario Indipendente in Italia” e “Top del Servizio Robo Advisor“, Moneyfarm sancisce oggi l’eccellenza della sua offerta nelle tre principali aree del servizio: consulenza indipendente, gestione patrimoniale e asset allocation, digitalizzazione del servizio di investimento.

Grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali, Moneyfarm ha sviluppato un modello innovativo che le permette di fornire (con una soglia minima di investimento di soli 5mila euro) un servizio di gestione patrimoniale di prima qualità, semplice, trasparente e a costi inferiori a quelli offerti dai gestori tradizionali. La società offre 14 linee di gestione: portafogli multi-asset costruiti con strumenti passivi (Exchange traded funds) in un’ottica di medio-lungo termine. Il modello di servizio di Moneyfarm è “ibrido”, ossia integra tecnologia e consulenza tradizionale, mettendo un consulente a disposizione del cliente durante tutto il percorso di investimento. I portafogli sono gestiti dal team di Asset Allocation che monitora i mercati e determina nel tempo la composizione del portafoglio, accertandosi che sia sempre in linea con le soglie di rischio predefinite. L’investitore, inoltre, nella propria area personale o mediante l’app Moneyfarm può verificare in tempo reale l’andamento dell’investimento e avere sempre a disposizione un canale di comunicazione diretto con il proprio consulente.

La società vanta oggi oltre 40.000 clienti e più di 900 milioni di euro di masse in gestione ed è tra i pochi digital wealth manager a perseguire la via dell’espansione continentale con una presenza su tre mercati (Italia, Regno Unito, Germania). Nel settembre 2019, Moneyfarm ha inoltre sottoscritto una partnership commerciale con Poste Italiane, un accordo di open innovation unico in Italia nel suo genere e uno dei maggiori (per clienti potenziali) in Europa nell’ambito del risparmio gestito, in virtù del quale Poste Italiane offrirà ai suoi clienti la Gestione Patrimoniale Moneyfarm nel corso del 2020.

“Ancora una volta, il nostro impegno continuo per migliorare l’offerta è stato premiato” – commenta Paolo Galvani, Presidente di Moneyfarm“Questo sigillo conferma che la Gestione Patrimoniale Moneyfarm è un servizio che compete oggi con i grandi player tradizionali dell’industria del risparmio, nei segmenti della consulenza e del wealth management.”

L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, leader europeo delle indagini e dei sigilli di qualità, analizza ogni anno centinaia di prodotti e servizi in differenti settori economici per offrire ai consumatori uno strumento indipendente, utile a riconoscere le aziende che rispondano al meglio alle loro esigenze.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti e Fintech, meglio alleati che nemici

Asset allocation: un portafoglio per l’autunno

Asset allocation: portiamoci avanti di 10 anni, ecco il portafoglio post pandemia

NEWSLETTER
Iscriviti
X