BlackRock, caro ceo ti scrivo

A
A
A
Massimiliano Carrà di Massimiliano Carrà 14 Gennaio 2020 | 12:32

“Il cambiamento climatico è diventato per le società un fattore determinante. Credo che siamo sull’orlo di una completa trasformazione finanziaria”. Sono queste alcune delle parole più importanti che Larry Fink, ceo e presidente di Blackrock, ha utilizzato nella sua tradizionale lettera autunnale indirizzata ai ceo delle aziende. 

La trasformazione finanziaria auspicata dal numero uno di BlackRock infatti non riguarda solamente le aziende e le loro prospettive a lungo termine, ma anche gli investitori. Essi, infatti, vista l’evidenza del cambiamento climatico stanno iniziano a rivedere le ipotesi fondamentali della finanza moderna. 


Entrando più nel dettaglio, secondo l’azienda americana, a man mano che un numero maggiore di investitori riconoscerà che il rischio climatico è un rischio di investimento, si assisterà a una profonda rivalutazione del rischio e dei valori degli asset.

Mutui, inflazione e crescita economica: i tre dubbi di Fink

Nella sua lettera, Larry Fink ha anche invitato implicitamente i ceo delle aziende a riflettere su tre argomenti: mutui, inflazione e crescita economica. Tant’è che dà vita a tre domande ben precise:

  • Cosa succederà ai mutui trentennali se chi li eroga non è in grado di stimare l’impatto del rischio climatico su un arco di tempo tanto lungo, e se non sussistono opportunità di mercato per le assicurazioni contro incendi o inondazioni nelle aree interessate? 
  • Che accadrà all’inflazione, e di conseguenza ai tassi d’interesse, se il costo del cibo aumentasse a causa di siccità e inondazioni? 
  • Come possiamo costruire una crescita economica se i mercati emergenti vedono la propria produttività diminuire a causa di temperature estreme o di altri impatti climatici?


Proprio in base a tutti questi fattori, sottolinea il presidente e ceo di BlackRock, “in un futuro vicino – prima di quanto anticipato da molti – avrà luogo una significativa riallocazione del capitale”.

Il ruolo di BlackRock

Dopo aver analizzato il futuro di alcuni aspetti della finanza, Fink ha voluto evidenziare qual è la responsabilità di BlackRock in questo contesto in cui il cambiamento climatico la fa da padrone: “aiutare i clienti a navigare in questa transizione”.

Proprio per questo per l’azienda americana in materia di investimenti è convinta che “i portafogli integrati per la sostenibilità e il clima possano offrire agli investitori migliori rendimenti corretti per il rischio”. Ma non è tutto. 

Con l’aumentare dell’impatto della sostenibilità sui rendimenti degli investimenti, BlackRock sostiene che “gli investimenti sostenibili costituiscano la base più solida per i portafogli dei clienti in futuro”. Proprio per questo l’azienda diretta da Fink sta rendendo la sostenibilità il suo standard per gli investimenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: BlackRock al top nella finanza

Etp, lieve crescita dei flussi a gennaio

Top 10 Bluerating: BlackRock sale sui Bric

NEWSLETTER
Iscriviti
X