Kairos: “Investimenti sostenibili oggi per un futuro migliore domani”

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 28 Gennaio 2020 | 11:13

Investire nella sostenibilità per migliorare il mondo in cui vivremo domani. Questo è uno degli obiettivi che Kairos, società controllata dal Gruppo Julius Baer, vuole perseguire grazie anche a KIS Europa ESG, un comparto azionario della Sicav di diritto lussemburghese Kairos International Sicav che investe nel mercato azionario europeo, in maniera coerente con i criteri ESG. A tal proposito abbiamo posto alcune domande al gestore di riferimento, Federico Trabucco (nella foto), senior portfolio manager european equities.

1) Quali sono le caratteristiche fondamentali del prodotto KIS Europa ESG?

KIS Europa ESG è la soluzione di Kairos focalizzata su titoli azionari europei, rispettando i criteri ESG. E’ un prodotto basato sulla strategia long-only e si pone l’obiettivo di offrire l’apprezzamento del capitale nel lungo termine, investendo nel mercato azionario europeo con particolare focus sulle large e mid cap.
L’obiettivo del prodotto è di sovraperformare l’indice di riferimento Euro Stoxx 600 ESG-X con una volatilità pari o inferiore. Si tratta della versione ESG di KIS Europa, lanciato nel settembre 2012, che già dai suoi albori presentava un portafoglio investito in almeno il 75% dei titoli che rispettano la selezione con i criteri ESG.
Il suo processo di investimento si basa sull’analisi fondamentale, supportata da una metodologia quantitativa e dalla rigorosa attività di stock picking che consente di selezionare i titoli in linea con i criteri ESG. Lo stile di gestione di KIS Europa ESG è attivo, con un approccio bottom-up basato sull’analisi fondamentale e supportato dall’analisi quantitativa. Analizzando il paniere dei titoli delle maggiori società europee a media e alta capitalizzazione, vengono applicati 3 filtri ESG che escludono: le società appartenenti ai settori incompatibili con i principi UN Global Compact (armi, tabacco, carbone fossile); le aziende con il rischio di controversie più alto (livello 5), secondo la scala di valutazione di Sustainalytics; le imprese con un rating ESG non soddisfacente o non classificabile in base alle valutazioni di Sustainalytics. Il rigoroso processo di selezione dei titoli genera il portafoglio finale di KIS Europa ESG. Personalmente seguo il mercato europeo da metà degli anni ’90 e ho seguito nel tempo vari prodotti, sia tematici che small cap o generalisti.

2) Quanto è importante per Kairos puntare sulla sostenibilità?

A luglio 2019 il Gruppo Kairos ha aderito all’iniziativa promossa dalle Nazioni Unite per favorire l’integrazione di principi ESG (Environment, Social, Governance) nella gestione dei patrimoni e nelle decisioni di investimento e contribuire così allo sviluppo di un sistema finanziario globale più sostenibile.
Questa decisione rappresenta il primo step di un più ampio percorso di integrazione di tali criteri nei processi e nelle strategie aziendali, che prevede innanzitutto l’adozione di una filosofia di gestione responsabile, fondata sul presupposto che gli investimenti per generare sviluppo e rendimenti durevoli nel tempo debbano rispettare le condizioni di equilibrio ambientale, sociale e di buon governo d’impresa oltre alla creazione di una gamma d’offerta sostenibile.
Kairos crede che puntare su aziende rispettose dell’ambiente, attive nel sociale e dotate di una buona governance, significhi da un lato contribuire a migliorare il mondo in cui vivremo domani e dall’altro investire in realtà con un potenziale in grado di raggiungere un miglior profilo di rischio/rendimento nel lungo periodo, grazie alla loro capacità di adattarsi con più efficacia ai vari cicli di mercato.

3) A quale tipologia di investitori è indirizzato il prodotto? 

KIS Europa ESG è la risposta alle esigenze di una clientela sensibile alle tematiche ESG e che desidera indirizzare i propri investimenti verso un’economia che si propone di rispettare l’ambiente e la società, generando un impatto positivo sul mondo senza rinunciare al profitto. Inoltre, KIS Europa ESG consente al cliente di investire nel mercato azionario europeo secondo i principi ESG, con l’obiettivo di far crescere il capitale nel lungo termine e ottenere rendimenti superiori all’indice di riferimento; infine consente al cliente di virare verso portafogli basati su soluzioni di investimento sostenibili, supportando così società che adottano misure positive, volte a migliorare i fattori ESG e che assumono un impegno di responsabilità nei confronti delle prossime generazioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Allarme conti per Julius Baer

Sorpresa, Kairos non si vende piu’

Julius Baer, crolla l’utile

Lacher alla presidenza di Julius Baer

Kairos, Bariletti al posto di Basilico

Julius Baer: i conti deludono, arriva la stretta

Private banking, Julius Bär vende Kairos

Julius Baer, Hodler rafforza la leadership

Irlanda, Julius Baer a caccia di milionari

Julius Baer, in Germania resta un po’ in affanno

In Asia Julius Baer strappa un manager a Ubp

Collardi lascia Julius Baer per Pictet

Julius Baer, nuovo record per il patrimonio

Julius Baer, tris di aperture in Gran Bretagna

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Julius Baer va forte in Germania

Julius Baer: risultati dei primi quattro mesi positivi, ma i costi vanno ancora ridotti

Julius Baer, campagna acquisti nel Regno Unito

Gam: accordo con Julius Baer rimuove ogni confusione sul marchio

Julius Baer pone fine all’accordo di licenza con Gam

Julius Baer sale del 2,4% a Zurigo dopo i conti 2016

PRIVATE Awards, Julius Baer rivendica il peso delle partnership

Classifiche Bluerating: Julius Baer in testa sugli Azionari Cina

Julius Baer tocca i 305 miliardi di franchi di patrimonio sotto gestione

Blueindex: su Bpm scattano i realizzi, obiettivi post-fusione deludenti

Giri di poltrone ai vertici di Julius Baer

Kairos-Julius Baer, conclusa la prima fase del progetto comune

In un minuto Sergio Ermotti di Ubs guadagna quanto un lavoratore svizzero in quattro ore

Bluerating: State Street soffre, bene Julius Baer e Old Mutual

Julius Baer trova l’accordo di massima col fisco Usa

Bsi, corsa a quattro per l’acquisizione

Julius Baer compra Commerzbank International Luxembourg

La Bce tira un brutto scherzo ai titoli del Blueindex

Ti può anche interessare

Arpe incassa la seconda sconfitta

L’assemblea di ePrice boccia la proposta del fondo Sator di azione di responsabilità nei confront ...

Asset allocation, occhio al pericolo tech

Vi proponiamo di seguito un commento sull’evoluzione della situazione economica in Cina, tra i set ...

Credit Suisse, arriva il fondo per l’educazione digitale

Un fondo nuovo di zecca che investirà nella digitalizzazione dell’istruzione. Si chiama Eduta ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X