Schroders, il patrimonio gestito ingrana la quarta

A
A
A
di Redazione 5 Marzo 2020 | 12:25

Schroders Plc ha chiuso il 2019 riportando una crescita del 23% del patrimonio gestito, attestatosi nel periodo sui nuovi massimi a 500,2 miliardi di sterline (€590,3 miliardi/$662,6 miliardi), rispetto ai 407,2 miliardi al 31 dicembre 2018. I ricavi netti sono aumentati di 0,9 milioni di sterline a 2.124,8 milioni di sterline, rispetto ai 2.123,9 milioni di sterline del 2018. In calo gli utili ante imposte e voci straordinarie, risultati pari a 701,2 milioni di sterline, rispetto ai 761,2 milioni di sterline del 2018. Per quanto riguarda le performance, al 31 dicembre 2019 il 68% degli asset in gestione ha sovraperformato su un orizzonte temporale di tre anni, percentuale che sale al 71% sui cinque anni. Infine, il dividendo finale è rimasto invariato rispetto al 2018 a 79 centesimi di sterlina per azione.

Peter Harrison, group chief executive di Schroders, ha commentato: “Siamo lieti che i cambiamenti strutturali apportati al nostro business abbiano condotto a una performance resiliente, con asset netti di new business pari a un record di 43,4 miliardi di sterline nell’anno. Il nostro patrimonio gestito in qualità di asset manager attivo ha superato per la prima volta i 500 miliardi di sterline.

Nel corso degli ultimi anni abbiamo riposizionato il nostro business seguendo una visione chiara, avvicinandoci ai nostri clienti finali tramite il Wealth Management, espandendo le nostre capability nei Private Asset e rafforzando il nostro Solutions business. Oggi queste aree di business pesano per oltre la metà dei nostri asset in gestione.

Nell’anno si sono manifestati tre eventi degni di nota: il successo del lancio di Schroders Personal Wealth (la nostra joint venture con Lloyds Banking Group), l’avvio del trasferimento del mandato Scottish Widows a Schroders e la creazione di una posizione leader di mercato nell’impact investing e nella microfinanza grazie all’acquisizione di BlueOrchard.

Manterremo il nostro focus sugli investimenti attivi e responsabili, per ottenere risultati sempre migliori per i nostri clienti. Continueremo inoltre a investire per la crescita di lungo termine del business e siamo fiduciosi che il nostro modello diversificato e la nostra strategia differenziata genereranno valore per i nostri clienti e azionisti.

Nel breve periodo, il Covid-19 sta creando una notevole incertezza per l’economia e i mercati: dal punto di vista del business riteniamo di essere sufficientemente resilienti per affrontarla, anche se l’impatto su economia e mercati sarà strettamente correlato all’efficacia delle misure di contenimento”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Mid Infra SLP di Schroders diventa azionista di BelEnergia

Investimenti: le implicazioni dopo la Cop26 secondo Schroders

Investimenti, montagne russe in vista per consumatori e Borse Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X