Anima pronta ad affidarsi a Melzi D’Eril

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 31 Marzo 2020 | 14:25
Nominato dall’assemblea il consiglio di amministrazione della società di gestione. Riconfermato il presidente Raimondi. Entra nel cda il direttore generale Melzi D’Eril, in pole position per la carica di amministratore delegato.

Livio Raimondi presidente e Alessandro Melzi D’Eril  amministratre delegato . E’ il tandem che nel prossimo triennio guiderà probabilmente Anima Holding, anche se la nomina ufficiale dell’a.d. ancora non c’è: si dovrà attendere la prossima riunione utile del cda, attesa nei giorni a venire. Si è tenuta invece oggi l’assemblea della società di gestione, che doveva approvare i bilanci ma anche designare i nuovi amministratori dopo l’uscita dell’a. d. Marco Carreri (vedi qui la notizia). I 10 componenti del  cda entrante sono un mix tra i candidati di 3 liste presentate dai maggiori azionisti della società.

La prima è quella del Banco Bpm che in Anima ha una quota del 14,27% e ha voluto ricandidare alla presidenza  Livio Raimondi, subito riconfermato nella sua carica. Assieme a lui, nella lista del Banco Bpm è entrata nel cda Maria Patrizia Grieco affiancata da Gianfranco Venuti e  da Rita Laura D’Ecclesia. Completa la rosa dei nomi , last but not least, Alessandro Melzi D’Eril (nella foto), candidato da Banco Bpm come futuro amministratore delegato. Del resto, lo stesso a.d. uscente di Anima, Carreri, aveva espresso parere favorevole alla nomina di Melzi D’Eril, che fino a oggi ha ricoperto la carica di direttore generale ed è capace di garantire la continuità della gestione. Tuttavia, mentre la nomina del presidente è già avvenuta, quella dell’a.d. deve ancora attendere l’imprimatur finale.

45 anni, bocconiano, Melzi D’Eril ha iniziato la carriera nel 2000 nel gruppo tedesco Dresdner Kleinwort Wasserstein. Poi, dopo una parentesi in UniCredit, è approdato nel 2004 al private equity come direttore investimenti del fondo Clessidra. Infine nel 2011 è entrato in Anima dove ha svolto diversi ruoli fino a diventare direttore generale.

Gli altri membri del cda nominati oggi sono quelli indicati da Poste Italiane, azionista di Anima con una quota di circa il 10%. Si tratta di Melany Libraro e Filomena Passeggio,  tutte e due new entry. Infine, completano la rosa Francesco Valsecchi, Karen Sylvie Nahum e Paolo Braghieri, componenti della lista n.3 presentata da un gruppo di investitori istituzionali che possiedono il 3,4% del capitale di Anima.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Anima sfonda il muro del miliardo

Anima, Melzi d’Eril nominato direttore generale

NEWSLETTER
Iscriviti
X