Viva i Pir alternativi

A
A
A
di Redazione 15 Giugno 2020 | 14:42
Coro di elogi da parte dei manager dell’industria del risparmio gestito per i piani individuali di risparmio ideati per sostenere l’economia reale.

Si è svolto oggi il seminario online organizzato da Assogestioni  dal titolo: Pir: il risparmio al servizio dell’economia reale. Dai mercati quotati agli strumenti illiquidi”. Al centro dell’attenzione la nuova generazione di  piani individuali di risparmio creati per sostenere l’economia reale.

 Durante l’evento   Andrea Ghidoni, amministratore delegato di Pramerica, ha dichiarato che i Pir io Alternativi sono un “ottimo esempio del risultato che si ottiene quando c’è ascolto. Con questi strumenti si possono realizzare iniziative per il settore produttivo italiano”.
Uno dei modi per far crescere il nostro Paese è l’apertura delle eccellenze delle nostre imprese al mercato e agli investitori”, ha addetto invece Ugo Loser, amministratore delegato di Arca Fondi. Secondo Alessandro Melzi d’Eril, fondamentale è evitare uno stop and go delle normative su prodotti come questi”.
Saverio Perissinotto, amministratore delegato di Eurizon ha dichiarato:E’  strategico per l’industria sviluppare l’offerta dei fondi di private markets chiusi, che sono e saranno sempre più importanti nel mercato italiano.

 Tommaso Corcos, a.d. di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking e presidente di Assogestioni, nel corso del suo intervento ha dichiarato: “I Pir alternativi sono uno strumento di sviluppo “di sistema” estremamente rilevante, perché punta a finanziarie il mercato delle PmI, un segmento verso cui i Pir tradizionali erano meno attenti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum, Doris: “Nuova stagione per i Pir, grazie anche al lavoro dei consulenti”

Reti e gestito, l’importanza di ripartire dai Pir

Consulenti, come valutare correttamente un Pir

NEWSLETTER
Iscriviti
X