Private equity, missione compiuta per Neuberger Berman

A
A
A
Avatar di Redazione 17 Giugno 2020 | 11:38

Neuberger Berman, società di investimento privata, indipendente e interamente partecipata dai dipendenti, annuncia il closing finale del fondo NB Euro Crossroads 2018 S.C.Sp. SICAV – RAIF* (il “Fondo”). Il 27 marzo 2020 il Fondo ha chiuso con 260 milioni di euro di impegni di capitale, superando l’obiettivo previsto di 200 milioni di euro.

La piattaforma di fondi di fondi Crossroads è stata lanciata all’inizio degli anni ’80 ed è stata pensata per costruire portafogli di private equity diversificati per classi di attività, strategie e aree geografiche. NB Euro Crossroads 2018, insieme al fondo internazionale, dispongono in totale di impegni per oltre 1 miliardo di dollari.

Gestito da Joana Rocha Scaff, Head of Europe Private Equity, e Philipp Patschkowski, Senior Member del Private Investments Portfolio Group di Neuberger Berman, questo portafoglio globale di private equity core cerca di generare interessanti rendimenti del capitale corretti per il rischio, principalmente attraverso capital gain a lungo termine. È costituito da fondi di private equity di terzi di alto profilo di primario, secondario e da co-investimenti diretti, ed è diversificato in quattro asset class strategiche: small e mid-cap buyout, large-cap buyout, growth e venture capital, oltre che investimenti cosiddetti special situation. La sua base di investitori è diversificata e comprende fondi pensione, compagnie di assicurazione e family office provenienti da tutta l’Europa continentale e dai paesi nordici.

Dik van Lomwel, a capo dell’EMEA e dell’America Latina dichiara: “Crossroads è stato a lungo al centro della nostra offerta sui Private Markets e rimane popolare tra i clienti che cercano un’esposizione diversificata, di alta qualità, efficiente in termini di capitale e diversificata nel settore del private equity. Abbiamo intercettato una domanda specifica in Europa per un fondo di questo tipo, denominato in euro e domiciliato in Lussemburgo e siamo soddisfatti del livello di interesse registrato finora”.

Philipp Patschkowski aggiunge: “Il successo globale dei fondi Crossroads è la testimonianza della forza della nostra piattaforma, del nostro track record a lungo termine e delle nostre consolidate capacità di investimento. Anche l’integrazione dei fattori ESG nei nostri investimenti è di particolare importanza per i clienti. Come dimostra il nostro rating A+ UNPRI, lavoriamo a stretto contatto e con successo con il nostro team dedicato agli investimenti ESG per mantenere la nostra leadership in questo settore”.

*Il Fondo è strutturato come Luxembourg special limited partnership sotto il cappello RAIF.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 31/01/2020

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento c ...

Coronavirus, la lettera del country head Italia di Allianz GI

Di seguito vi riportiamo la comunicazione verso i partner di Allianz Global Investors di Thomas Link ...

Anima, la raccolta si conferma positiva a novembre

La raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di ramo I) del gruppo Anima ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X