Investimenti, torna la febbre per il trading

A
A
A
Avatar di Redazione 16 Luglio 2020 | 14:22

Vi proponiamo di seguito un approfondimento a cura BG Saxo intitolato “Febbre da trading online per gli Italiani”.

Da marzo volumi in crescita esponenziale per il trading in Italia.  Bazzani, Ad di BG Saxo: “Con il lockdown tanti risparmiatori si sono avvicinati ulteriormente agli strumenti per investire direttamente sui mercati, oggi si cerca semplicità e completezza nelle piattaforme per il trading”.

L’incertezza economica spinge la volatilità delle Borse creando preoccupazioni per i piccoli risparmiatori ma aprendo anche a nuove opportunità per una categoria di investitori ben precisa: i trader.

Durante la fase acuta della pandemia, gli italiani hanno riscoperto il piacere del fai da te anche in finanza, come confermano i numeri record di accesso agli home banking e i nuovi massimi di transazioni registrati dagli operatori del trading online. Un trend in continua crescita che sembra destinato a durare a lungo.

Trading online: boom di scambi con la pandemia

I numeri lasciano pochi dubbi: con lo scoppio della pandemia, il trading online in Italia è cresciuto in maniera esponenziale. Secondo uno studio condotto da Assosim, nei primi quattro mesi del 2020 si è registrato un +81% di operazioni di trading per conto terzi a Piazza Affari, mentre il fai da te online è cresciuto del 55%. In particolare, a spingere il trading online in Italia sono stati due fattori ben precisi: le ghiotte occasioni presentate dall’aumento della volatilità sui mercati e il contestuale lockdown che ha costretto in casa milioni di italiani.

La nuova passione nostrana per il trading online sembra inoltre proseguire anche oltre il periodo di restrizioni. Le ultime rilevazioni di Borsa Italiana rivelano infatti come anche maggio sia stato un mese intenso per questa particolare attività che ha registrato una crescita del 10% rispetto al 2019 con il record di 7,2 milioni di operazioni eseguite.

Un trend che non ha coinvolto solo il Belpaese, ma che si è rivelato anche a livello globale. Come conferma Bloomberg, infatti, secondo cui solo negli Stati Uniti durante il lockdown l’attività dei traders è addirittura quadruplicata.

I settori più amati dagli italiani

Ma su cosa “tradano” gli italiani? Secondo l’ufficio studi di BG Saxo, la sim nata dalla joint venture tra la prima banca private italiana Banca Generali e il colosso fintech danese Saxo Bank, i trader made in Italy hanno passioni ben precise.

Bazzani spiega: “I nostri dati confermano che le maggiori operazioni si sono registrate relativamente al settore bancario, ma allo stesso tempo abbiamo notato grandi volumi di scambio in quello petrolifero e grande attenzione anche su un ramo come il farmaceutico che in questa pandemia ha giocato e continua a giocare un ruolo decisivo. Abbiamo infine rilevato operazioni in quantità discrete anche per l’automotive.”

Trading con sempre più tecnologia

Un dato di fatto è che il boom del trading online ha reso gli italiani sempre più esigenti. Acquisendo dimestichezza con le varie asset class, i trader nostrani hanno, infatti, iniziato a ricercare le piattaforme più complete sia da un punto di vista dell’offerta degli strumenti, che della facilità di trading.

Come conferma ancora Bazzani: “a marzo abbiamo assistito ad un balzo dei volumi scambiati sulla piattaforma di BG Saxo, che sono cresciuti del +202 %. Un trend che è proseguito anche ad aprile e maggio, ossia dopo la fine del lockdown, con un livello di operatività che si è mantenuto in crescita a tripla cifra, attestandosi sul + 172 %”.

Un risultato straordinario che BG Saxo ha ottenuto grazie ad una piattaforma completa e intuitiva che sfrutta la potenza di fuoco da 100 milioni di investimenti annui in tecnologia condotti dalla prima fintech europea, Saxo Bank. Attraverso la piattaforma di BG Saxo, infatti, i trader italiani hanno oggi possibilità uniche come quella di sfruttare un motore di ricerca integrato per l’organizzazione semantica delle tipologie di investimento, o l’accesso a oltre 36mila strumenti finanziari tra cui Etf, azioni, obbligazioni, derivati, valute e forex.

Tutti elementi che posizionano BG Saxo in pole position nella nuova era dell’oro del trading online italiano: “La pandemia ci ha lasciato in eredità un mondo in cui le persone sono sempre più connesse, anche nel campo degli investimenti – conclude Bazzani – Guardando al futuro, vedo due distinti tipi di traders: quelli che procedono a fare acquisti da sè, con prudenza, e quelli che applicano strategie perseguendo interessi speculativi. Da parte nostra vogliamo essere una risorsa per chiunque si cimenti con il trading”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Fondi di investimento: Pramerica SGR, nuovo comparto obbligazionario

Strategia absolute return che combina l’approccio top-down e bottom-up e si basa su una rigorosa r ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 27/09/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento com ...

Top 10 Bluerating: Groupama concede il bis nelle small e mid cap area Euro

Le classifiche esclusive di Bluerating dedicate ai migliori prodotti del risparmio gestito disponibi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X