Risparmio gestito, Poste e Anima i cavalli su cui puntare

A
A
A
di Marcello Astorri 20 Luglio 2020 | 11:46
Mediobanca ha realizzato un report sulle realtà quotate italiane del settore. Giudizio neutro per Azimut, Banca Generali, Mediolanum e Fineco.

Giudizio outperform per Poste Italiane e Anima, neutrale per big delle banche-reti come Azimut, Banca Generali, Banca Mediolanum e Fineco Bank. Questo è il bilancio complessivo del report firmato dall’analista di Mediobanca Gian Luca Ferrari sul mondo del risparmio gestito italiano quotato a Piazza Affari, nel secondo trimestre dell’anno. Ma al di là delle singole valutazioni, il quadro che ne emerge è di flussi totali che hanno retto bene per tutte le società del settore. Banca Generali, Banca Mediolanum e Fineco – sottolinea Ferrari – hanno già raggiunto l’80% delle stime di Piazzetta Cuccia per gli afflussi in soli sei mesi. Anche se il secondo trimestre dell’anno dovrebbe far registrare un calo generale delle commissioni di gestione a causa della riduzione delle attività medie nel trimestre.

Più nel dettaglio, Mediobanca ha un giudizio outperform su Anima e Poste Italiane. La prima, infatti, ha margini resilienti con un utile netto atteso a 33 milioni e un prezzo obiettivo a 4,50 euro per azione. Mentre Poste è attesa da un calo dell’utile netto del 37%, stimato in 205 milioni di euro. Ma nonostante i risultati del trimestre poco esaltanti, gli analisti di Mediobanca prevedono prestazioni di vendita che a giugno torneranno ai livelli pre-Covid, o addirittura superiori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: è ancora “risk on”. Ecco perchè

Risparmio gestito, Anima: la raccolta cresce ancora

Fondi, Banco Bpm amplia l’offerta di investimenti ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X