Fondi chiusi, un successo per il duo Credem-Fidelity

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Agosto 2020 | 14:10

Ammonta a 416 milioni di euro la raccolta complessiva realizzata dalle reti distributive del Gruppo Credem, per il fondo “Euromobiliare Fidelity China Evolution” lanciato lo scorso 22 giugno. In particolare, durante il periodo di sottoscrizione che si è chiuso lo scorso 4 agosto le reti di Credem hanno raccolto 229 milioni di euro e Banca Euromobiliare ha raccolto 187 milioni di euro.

Euromobiliare Fidelity China Evolution (il Fondo) è istituito da Euromobiliare Asset Management SGR (la società di gestione del risparmio del Gruppo CREDEM) ed è gestito da Fidelity International, una delle più affermate case di investimento a livello mondiale con una profonda conoscenza del mercato cinese. L’obiettivo del Fondo è cogliere nel lungo periodo le opportunità offerte dalla crescita delle società legate all’innovazione, alla tecnologia e allo sviluppo dei consumi interni del mercato cinese. Negli ultimi 20 anni, infatti, la Cina è stata protagonista di una forte crescita economica che l’ha portata a diventare la seconda economia mondiale e ad assumere un ruolo di primaria importanza in moltissimi settori, anche grazie al processo di sviluppo tecnologico del paese, alle riforme economiche e sociali e all’apertura verso l’estero. Con 900 milioni di utenti internet, la Cina può inoltre vantare la più grande popolazione web al mondo ed una leadership mondiale nell’e-commerce, detenendo il 25% delle vendite totali nel 2019. La Cina si pone come uno dei Paesi più all’avanguardia nel campo dell’innovazione del biomedicale, della green economy, dello smart building e dell’istruzione. 

Matteo Benetti, Direttore Generale Banca Euromobiliare ha commentato: “Per noi era importante, attraverso questo prodotto, offrire ai nostri clienti l’opportunità di inserire nei propri portafogli una componente legata all’economia cinese, il cui peso specifico sull’economia mondiale è sempre maggiore. Ritengo che questa scelta porterà i suoi frutti nel medio-lungo periodo e i dati di raccolta ottenuti dimostrano che l’invito è stato colto a pieno. Il valore del nostro modello di consulenza patrimoniale si esprime anche attraverso la capacità di saper cogliere nuove opportunità di investimento per chi affida i propri risparmi. La grande reattività dei nostri consulenti e private banker sono un ulteriore stimolo nella ricerca costante dell’innovazione e dell’eccellenza”. 

Francesco Reggiani, Direttore Commerciale Credem ha aggiunto: “In un momento caratterizzato dal necessario aumento delle distanze fisiche le nostre reti danno un grande segnale di vicinanza ai clienti e di attenzione alla cura dei portafogli. Grazie all’utilizzo degli strumenti di collaborazione a distanza, che ha subito una forte accelerazione in questo periodo, siamo riusciti a mantenere la promessa di una consulenza propositiva e proattiva. In un mondo sempre più complesso e veloce, poter interagire proficuamente con la clientela “anytime” e “anywhere” rappresenta senz’altro un fattore distintivo di successo”. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X