Consulenti, arriva il calcolatore per misurare l’impatto degli investimenti

A
A
A
Avatar di Redazione 14 Settembre 2020 | 14:30

Pictet Asset Management, la divisione di asset management del Gruppo Pictet, ha ideato un calcolatore online per permettere agli investitori di quantificare l’impatto dei propri investimenti attuali o futuri, prendendo a riferimento il comparto Pictet-Global Environmental Opportunities, una strategia globale di investimento che mira a conseguire la crescita del capitale investendo in società attive lungo l’intera catena del valore ambientale.  Pictet AM, da sempre pioniere nell’ambito degli investimenti responsabili, si colloca al terzo posto tra gli asset manager attivi in Italia in termini di patrimonio SRI in gestione.

CLICCA QUI PER COLLEGARTI AL CALCOLATORE

Il calcolatore fa parte di un Advisor Toolkit che offre ai consulenti finanziari svariati strumenti, disponibili online, in grado di supportarli nel confronto con  clienti attuali e potenziali; lo strumento è accessibile anche ai singoli investitori che potranno così misurare efficacemente l’impatto ambientale positivo derivante da scelte di investimento più sostenibili e consapevoli.

In particolare, grazie al calcolatore l’investitore potrà verificare direttamente l’impatto in termini di acqua risparmiata (equivalente al consumo medio giornaliero), kg di materiale riciclato (l’equivalente in bottiglie di plastica PET), minori emissioni di CO2 (l’equivalente in viaggi in business class Londra-New York), rifiuti riciclati (in termini di numero di persone che producono rifiuti quotidianamente), energia rinnovabile prodotta (l’equivalente in km percorsi con un veicolo elettrico) e minor uso di fertilizzanti riversati nei laghi e negli oceani (in termini di m3 di acqua dell’oceano non inquinata). Oltre al calcolatore, tra i materiali sviluppati nell’Advisor Toolkit di Pictet AM, ci sono anche un quiz tematico sulle conoscenze ambientali che mette in evidenza come, oltre alla mera emergenza climatica, stiamo oggi affrontando anche altre sfide ambientali fondamentali. Infine, un Listicle e un modulo “e-learning” che introduce e spiega a 360 gradi il concetto di investimento ambientale responsabile.

Paolo Paschetta, Country Head Italia di Pictet Asset Management dichiara: “Questo progetto è nato dalla volontà di diffondere maggiore consapevolezza fra gli investitori, facendoli familiarizzare con una tipologia di investimento basata su criteri ESG. Abbiamo ritenuto che il modo più efficace fosse creare degli strumenti in grado di rendere evidente l’impatto positivo che ogni singolo individuo può avere sull’ambiente attraverso le proprie scelte di investimento. A testimonianza della crescente attenzione degli investitori nei confronti delle strategie di investimento responsabile, il patrimonio in gestione classificato come Socially Responsible Investment è cresciuto di €34 miliardi nel secondo trimestre in Italia, arrivando a raggiungere la cifra complessiva di €166 miliardi”.

Daniele Cammilli, Head of Marketing Italia di Pictet Asset Management dichiara: “Con il calcolatore di impatto, è finalmente possibile misurare la sostenibilità di un approccio di gestione attiva con metriche extrafinanziarie, rispondendo dunque al principale dubbio dell’investitore orientato alla sostenibilità, ovvero quale sia il reale beneficio per il pianeta derivante dalla mia scelta di investimento. C’è ancora molto da fare verso la consapevolezza del ruolo che individualmente ogni investitore può avere per premiare i comportamenti virtuosi delle aziende, e questo strumento vuole facilitare la necessaria presa di coscienza, vista l’urgenza del problema. Da molti anni abbiamo fatto della sostenibilità un impegno che guida tutte le nostre condotte aziendali, attraverso quella che definiamo la nostra “visione responsabile”. Una vera e propria dichiarazione di intenti che, partendo dall’active ownership (esercizio sistematico dei diritti di voto), rappresenta una cartina tornasole del modo in cui vogliamo essere un attore protagonista del cambiamento verso un capitalismo più responsabile.

Il comparto Pictet-Global Environmental Opportunities investe nell’universo  delle società operanti nell’ambito della sostenibilità ambientale, un mercato  del valore complessivo di 2,5 trilioni di dollari USA a livello globale, con ritmi dicrescita costanti  del 6-7% anno. Su 40mila aziende a livello globale, 3.500 operano nello “spazio operativo sicuro” relativamente ai confini ambientali del  modello dei Limiti Planetari sviluppato dallo Stockholm Resilience Centre. Il modello individua i limiti entro cui dovrebbero svolgersi le attività umane attraverso nove indici, relativi alle emissioni di CO2, l’acidificazione degli oceani, l’inquinamento chimico, i cambiamenti nell’uso del suolo, l’esaurimento delle riserve di acqua dolce e la biodiversità, tenendo conto dell’impronta ambientale per milione di fatturato  generata dalle aziende durante l’intero ciclo di vita dei loro prodotti e servizi.

Seguendo questi criteri, solo 400 aziende riescono a far parte dell’universo di investimento del fondo, poiché il loro impatto ambientale rientra nei limiti definiti o le cui attività contribuiscono alla risoluzione di queste sfide, operando nel campo del controllo dell’inquinamento, dell’efficientamento energetico, dell’approvvigionamento idrico, della gestione dei rifiuti e del riciclaggio, dell’agricoltura e della silvicoltura sostenibili e dell’economia dematerializzata.

Il comparto Pictet Global Environmental Opportunities ha ottenuto numerosi riconoscimenti negli ultimi anni come best in class nel campo degli investimenti sostenibili generando un rendimento dal lancio  dell’8,71% su base annua (classe R-EUR, dati al 08 Settembre 2020).  Ad oggi, ha registrato performance superiori rispetto all’indice globale dall’inizio dell’anno.

 

Per tutti gli approfondimenti visitate il sito di Pictet AM (clicca qui).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X