Fondi, ad agosto la raccolta accelera il passo. Generali e Poste al top

A
A
A
Avatar di Redazione 24 Settembre 2020 | 11:30

L’industria del risparmio gestito ingrana la quarta nel mese di agosto. In base ai dati di Assogestioni, gli afflussi accelerano il passo a quota 6,9 miliardi di euro (in crescita rispetto ai 4 miliardi del mese di luglio). Un risultato che porta il saldo da inizio anno a 9,7 miliardi e il patrimonio di nuovo sopra i 2.300 miliardi, grazie all’effetto combinato delle nuove sottoscrizioni e dell’attività di gestione.

Le gestioni di portafoglio hanno attratto flussi per 2,3 miliardi mentre la raccolta registrata dalle gestioni collettive ammonta a 4,6 miliardi sotto la spinta dei fondi aperti (+4,3 miliardi).

Fra questi, i fondi di lungo termine hanno raccolto 4,7 miliardi, con i risparmiatori italiani che hanno orientato le proprie preferenze sui prodotti obbligazionari (+5 miliardi), sugli azionari (+1,2 miliardi) e sui bilanciati (+230 milioni).

Le masse investite in gestioni collettive (fondi aperti e chiusi) superano i 1.120 miliardi, pari al 48,7% delle masse totali, mentre 1.181 miliardi sono impiegati nelle gestioni individuali o di portafoglio e rappresentano il 51,3% degli asset gestiti dal sistema.

A livello societario, analizzando i numeri relativi a fondi aperti e gestioni di portafoglio, svetta su tutti il gruppo Generali con un risultato di oltre 4 miliardi, dovuto principalmente a nuove deleghe di gestione. Bene anche Poste Italiane con afflussi per 922 milioni e terzo gradino del podio per Schroders con 897 milioni. Maglia nera del mese è invece per il gruppo Mediobanca, con deflussi per 726 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Reti: per MainStreet, la più Esg è Banca Generali Private

Fondi, il 2021 inizia col botto. Mega afflussi per Generali

Generali, parte l’operazione Fenice

NEWSLETTER
Iscriviti
X