Risparmio gestito, Italia al top nella parità di genere

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 5 Ottobre 2020 | 12:34

Finalmente una medaglia al valore per l’Italia. Come riporta un articolo de L’Economia del Corriere, le donne alla guida di fondi d’investimento rappresentano il 19% sul totale dei fund managers; in questo modo il nostro Paese si aggiudica il quarto posto a livello mondiale e il secondo in Europa per quanto riguardo il numero di gestori donna (al primo posto nel mondo troviamo Hong Kong con una percentuale del 27%).

E’ evidente che ci sia ancora molta strada da fare, anche perché nonostante si sia registrato un incremento nel numero di donne alla guida di un fondo comune, il ritmo si dimostra ancora troppo lento e di questo passo la parità di genere non vedrà la luce fino al 2215. Una data talmente collocata al futuro da poter essere considerata utopica.

Tuttavia un aspetto positivo arriva dal lavoro di squadra, che rimane molto apprezzato nel settore del risparmio gestito e che vede un buon mix tra figure femminili e maschili. Secondo l’ultimo rapporto annuale Alpha Female, il numero dei team misti è aumentato del 60%, incremento giustificato anche da migliori rendimenti ottenuti nel lungo periodo e nel profilo di rischio che si configura come più basso rispetto ai team di soli componenti uomini.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pictet: il dietro front della Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X