Asset allocation, tre motivi per scegliere l’argento

A
A
A
Avatar di Redazione 6 Novembre 2020 | 14:37

L’argento è un metallo “dinamico”: tre prospettive per capire perché. Di seguito l’analisi a cura Mobeen Tahir, Associate Director, Research, WisdomTree.

L’argento ha avuto un andamento significativo nel 2020 – è come se stesse correndo per la medaglia d’oro. L’interesse degli investitori ha raggiunto nuovi massimi quest’anno, come dimostrano i livelli record di argento fisico detenuto negli ETP a livello globale. Crediamo che sia utile guardare l’argento attraverso tre lenti peculiari: tattica, strategica e tematica. L’attrattiva dell’argento come investimento diventa più evidente quando la sua natura dinamica viene studiata da queste tre prospettive.

Un metallo industriale – la prospettiva tattica

Secondo il Silver Institute, più di metà della domanda riguardante il metallo prezioso deriva da applicazioni industriali. L’argento è un eccellente conduttore elettrico e possiede anche proprietà antimicrobiche. Questo lo rende ideale per l’impiego in elettronica, fotografia, automobili, sistemi di purificazione dell’acqua e dispositivi medici. Una ripresa ciclica dell’attività economica globale, a mano a mano che il mondo si riprende dalla pandemia, fa ben sperare per la domanda fisica di argento come metallo industriale. Gli investitori che cercano un’esposizione tattica alla ripresa economica hanno la possibilità di orientarsi verso l’argento come farebbero verso un metallo base puro come il rame.

Una copertura contro ribassi e rialzi – la prospettiva strategica

Per via della sua forte correlazione di prezzo con l’oro – circa il 70-80% negli ultimi 30 anni – l’argento offre vantaggi strategici simili a quelli del cugino giallo. Gli investitori tipicamente si rivolgono all’oro quando cercano un bene rifugio per proteggersi dai rischi economici, di mercato e geopolitici – il che lo rende una copertura contro i ribassi. Gli investitori tendono anche ad aggiungere l’oro ai loro portafogli per proteggersi dagli aumenti dell’inflazione – una caratteristica della ripresa economica. L’argento si presenta come un asset alternativo per conseguire simili obiettivi strategici, dato l’andamento di prezzo strettamente allineato con quello dell’oro.

Una materia prima per i megatrend – la prospettiva tematica

L’argento è una componente integrante dei megatrend tecnologici in rapida crescita, tra cui il 5G, i veicoli elettrici e la generazione di energia solare. La tecnologia 5G, ad esempio, sta spingendo una rivoluzione nella connettività globale e richiede nuove infrastrutture, tra cui stazioni base, dispositivi domestici, smartphone e antenne. L’argento è un materiale chiave nell’ecosistema 5G, essendo impiegato in semiconduttori, cablaggi, sistemi di distribuzione di energia e dispositivi. Si prevede che la domanda di argento per il 5G crescerà dagli attuali 7,5 milioni di once circa a 23 milioni di once nel 20303. I veicoli elettrici e la generazione di energia solare rappresentano vie di crescita altrettanto interessanti per la domanda di argento. Pertanto, l’argento costituisce non solo un asset per il qui e ora, ma anche un investimento tematico per il futuro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: il porto sicuro delle obbligazioni cinesi

Asset allocation: è il momento dell’azionario value

Asset allocation: i benefici del long/short

Asset allocation: occhio al rischio inflazione per i bond

Asset allocation: gli etf per gestire l’incertezza

Asset allocation: obbligazioni e oro come ancora di sicurezza

Asset allocation: un portafoglio a prova di Covid

Asset allocation: dove investire per una “Recovery Quality”

Mercati, ecco cosa devono monitorare gli investitori europei

Asset allocation: 3 asset class su cui puntare

Asset allocation: 4 basket di opportunità per il reddito fisso

Asset allocation: i boomer portano guadagno

Asset allocation: high Yield, le prospettive restano positive

Asset allocation: tutti i consigli di Amundi

Asset allocation: occhio all’obbligazionario degli Emergenti

Asset Allocation: come posizionarsi su obbligazioni e valute

Asset allocation: l’oro che brilla

Asset allocation, per le banche il rischio è stabile

Asset allocation: occhio alla cybersecurity

Asset allocation: con la Cina non si sbaglia

Asset allocation: innamorarsi delle azioni tech

Asset allocation: il fascino del real asset

Asset allocation: 9 aziende alimentari su cui scommettere

Asset allocation: ecco perché puntare sull’oro con copertura valutaria

Asset allocation, un binomio palindromo tra tech e sanità

Asset allocation, i driver azionari

Asset allocation, obbligazioni in valuta sotto i riflettori

Asset allocation, cosa sì e cosa no

Asset allocation, qualche value italiana su cui scommettere

Asset allocation, come muoversi su credito e azionario nei prossimi mesi

Asset allocation, high yield per sfruttare la ripresa

Asset allocation, qualche nome green su cui scommettere

Asset allocation, le valute per diversificare

NEWSLETTER
Iscriviti
X