State Street Global Advisors, Heinel è la nuova global Cio

A
A
A
Avatar di Redazione 20 Novembre 2020 | 11:32

State Street Corporation ha annunciato oggi di aver nominato Richard F. Lacaille nel nuovo ruolo di senior investment advisor e ha promosso Lori Heinel a global chief investment officer di State Street Global Advisors.

Nel suo nuovo ruolo, Lacaille guiderà tutte le iniziative ESG (Environmental, Social and Governance) del gruppo State Street in termini di soluzioni, servizi e attività di “thought leadership”. Lacaille riporterà a Ronald O’Hanley, presidente e chief executive officer di State Street Corporation.

State Street è da anni all’avanguardia in campo ESG e ha sviluppato competenze d’eccellenza nel settore, in particolare in materia di strumenti di reporting e di analisi, della ricerca accademica e delle soluzioni di investimento. A fronte della continua richiesta di servizi, linee guida e soluzioni di investimento ESG da parte dei clienti, Lacaille avrà il compito di coordinare e ottimizzare gli sforzi e le strategie ESG del gruppo State Street al fine di soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei clienti.

“Con oltre vent’anni di leadership presso State Street Global Advisors e il suo ruolo di presidente del comitato esecutivo per la corporate responsibility di State Street, sono assolutamente convinto che Rick sia il leader giusto per fare un ulteriore passo avanti nel migliorare il nostro impegno in ambito ESG”, ha dichiarato O’ Hanley. “Crediamo che le considerazioni ESG siano fattori alla base della creazione di valore per gli investitori nel lungo termine e che avranno sempre maggior impatto su rischio e rendimento. Rick e il suo team hanno sviluppato strategie innovative per aiutare migliaia di istituzioni e intermediari in tutto il mondo, nonché i milioni di clienti che essi rappresentano. Il suo background, combinato con la sua visione olistica della nostra strategia e la sua forte attenzione al cliente, lo rendono il candidato ideale per questo nuovo ruolo”.

Lori Heinel, che è entrata a far parte di State Street Global Advisors nel 2014 in qualità di chief portfolio strategist e che dal 2016 ricopre il ruolo di deputy global chief investment officer, assumerà il ruolo di global chief investment officer. Heinel ha guidato una serie di iniziative chiave in tutto il business, tra cui l’integrazione dei criteri ESG finanziariamente rilevanti all’interno del processo di investimento. Nel suo ruolo, Heinel supervisionerà tutte le competenze di investimento del gruppo, che spaziano dai fondi indicizzati ed ETF alle soluzioni attive e multi-asset, fino agli investimenti alternativi. Guiderà un team di investimento di oltre 600 professionisti in tutto il mondo. Heinel riporterà a Cyrus Taraporevala, presidente e chief executive officer di State Street Global Advisors.

“La successione di Lori come global chief investment officer è il risultato di anni di pianificazione “, ha commentato Taraporevala. “Lori è una leader del cambiamento che ritengo abbia tutte le competenze per guidare il team di gestione di State Street Global Advisors e portare avanti l’innovazione negli investimenti che è stata un tratto distintivo della nostra strategia per decenni”.

“Lori ed io abbiamo lavorato a stretto contatto negli ultimi sei anni e la sua esperienza negli investimenti, unita al suo eccezionale orientamento al cliente, le permetterà di offrire soluzioni in grado di soddisfare le diverse esigenze dei nostri clienti”, ha dichiarato Lacaille. “Vista la sua profonda comprensione dell’importanza dei fattori ESG nei portafogli e alla luce del mio nuovo ruolo all’interno del gruppo, sono sicuro che continueremo a lavorare in partnership, portando avanti il lavoro che ci ha permesso di compiere grandi progressi nello sviluppo del nostro approccio all’ESG”. 

“Sono lieta di continuare a collaborare con Rick mentre State Street continua il suo percorso ESG consolidando le competenze del gruppo sotto la sua guida”, ha aggiunto Heinel. “In qualità di global chief investment officer, posso contare sul sostegno del team solido che abbiamo costruito negli anni e che si è guadagnato la meritata reputazione di saper coniugare la competenza in materia di investimenti con il servizio al cliente. Non vedo l’ora di assumere il nuovo ruolo per aiutare i nostri clienti nell’affrontare i mercati e ottenere i risultati di investimento positivi che essi cercano”.

Lacaille e Heinel assumeranno i rispettivi nuovi ruoli entro il 31 marzo 2021, al termine di un attento e oculato processo di transizione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 3/12/2020

Fondi di investimento, nuova prodotto sugli emergenti targato FT

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 2/12/2020

Top 10 Bluerating: WisdomTree regina delle commodity

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore dell’1/12/2020

Fondi di investiemento, nuovo obbligazionario a scadenza targato Mediobanca sgr

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 30/11/2020

Top 10 Bluerating: MSIM vola negli Usa

Asset allocation: l’importanza del bilanciamento

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 27/11/2020

Top 10 Bluerating: l’Italia in mano ad Arca

Ubp, nuova partnership e nuovo fondo fintech

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore 26/11/2020

Top 10 Bluerating: Azionari Europa in mano a Seb

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 25/11/2020

Assogestioni, nella raccolta troneggia Schroders

Fondi, con ottobre sette mesi in positivo

Governo, un assist agli istituzionali per rilanciare il gestito

Top 10 Bluerating: Lyxor padrona della volatilità

Asset allocation: un portafoglio a prova di Covid

Consulenti, nuovo fondo “di casa” per la rete di Fineco

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 24/11/2020

Top 10 Bluerating: Banca Generali domina nei monetari euro

Mercati, ecco cosa devono monitorare gli investitori europei

Fondi di investimento, si rinnova l’offerta Esg di Mediolanum

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 23/11/2020

Gam, nuova nomina per gli azionari emergenti

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 20/11/2020

Top 10 Bluerating: JPMorgan AM al top nei governativi

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 19/11/2020

Aegon Asset Management, una nomina per il commerciale

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 18/11/2020

Top 10 Bluerating: Epsilon al top nel capitale protetto

NEWSLETTER
Iscriviti
X