Amundi colloca il suo primo Pir Alternativo agroalimentare

A
A
A
Avatar di Redazione 14 Gennaio 2021 | 09:57

Amundi Sgr scende in campo con il suo primo Pir Alternativo, un fondo chiuso di diritto italiano il cui collocamento è stato avviato presso gli sportelli di Unicredit e Credit Agricole. È stato concepito, si legge sul Sole 24 Ore che ne riporta la notizia, con un duplice obiettivo: da un lato, portare ossigeno a un settore tipico dell’economia italiana come è quello agroalimentare, certamente penalizzato dalla chiusura di ristoranti ed esercizi pubblici a causa del Covid. E, dall’altro, allungare una mano all’indirizzo dei piccoli investitori che puntano a diversificare con consapevolezza i propri portafogli, grazie a un circolo virtuoso che porta il grande risparmio privato tricolore a spingere la ripresa post pandemica.

Il nuovo prodotto si chiama Amundi Eltif Agritaly Pirè, si tratta di un fondo a scadenza con durata 7 anni, più un ulteriore anno per l’eventuale smobilizzo degli attivi con una valorizzazione del Nav ogni 6 mesi. L’investimento minimo è di 10 mila euro. Un aspetto tra i più interessanti è il fatto che questo prodotto, come gli altri Eltif, ha l’esenzione totale della tassazione sulle rendite finanziarie e sull’imposta di successione, oltre che per chi lo tiene per almeno 5 anni la compensazione delle perdite (leggi qui i dettagli) mediante un credito d’imposta fino al 20% del valore investito nel 2021.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, da Amundi otto nuovi Etf “responsabili”

Fondi, Amundi lancia il comparto Just Transition for Climate

Il Green bond resiste alla crisi

NEWSLETTER
Iscriviti
X