Muzinich, la strada dell’alfa passa dal credito europeo

A
A
A
di Redazione 25 Febbraio 2021 | 10:24

La ricerca dell’alfa è un tema sempre caldo nel mondo degli investimenti. Ogni asset manager possiede una propria filosofia di approccio a questa sfida che bene si relazione con le proprie expertise strategiche. Prendendo l’esempio di Muzinich, società di investimento istituzionale, indipendente e specializzata nel credito corporate pubblico e privato a livello globale, la sintesi dell’impegno questo obiettivo si manifesta nei risultati importanti ottenuti dal fondo European Credit Alpha.

La strategia, total return long/short, ha uno stile di gestione attivo unconstrained e focalizzato prevalentemente sul credito europeo. Obiettivo della strategia è beneficiare di fonti di alfa oggi presenti nel mercato europeo, ma non altrimenti accessibili da fondi long-only e benchmark-constrained. Il fondo si prefigge di sovraperformare i tradizionali benchmarks high yield europei fornendo maggiore protezione dai downside ed una minore correlazione con il mercato, anche tramite il ricorso a strumenti derivati come i CDS.

La performance del portafoglio è basata essenzialmente su tre strategie:

  • Core Long: rappresenta la componente “core” del portafoglio, costruita sulla capacità di Muzinich di effettuare un’estensiva analisi dei fondamentali di credito, e quindi focalizzata sulle migliori opportunità che pensiamo possano generare apprezzamento in conto capitale e carry nel panorama europeo
  • Arbitrage: è la componente che mira a sfruttare inefficienze di mercato in maniera non correlata ed opportunistica (ad esempio in termini di titoli appartenenti a diverse tranche della stessa capital structure o inefficienze di valore relativo)
  • Portfolio Overlay: è la componente che mira ad utilizzare derivati a fini di hedging per proteggere l’intero portafoglio e limitare la volatilità

Il fondo ha conseguito 3 anni di track record ad ottobre 2020.

Performance:

PERFORMANCE

Al 5 febbraio 2021

Muzinich European Credit Alpha Fund

Classe Eur Acc N

Da inizio anno +0.95%
Performance 2020 +6.06%
Dal lancio (31 ottobre 2017) + 5.37%

Qui di seguito una breve riflessione di Domenico Del Borrello, Country Manager – Italy Managing Director – Marketing & Client Relations di Muzinich & Co. Limited, per capire meglio come un consulente possa utilizzare questo prodotto in un’ottica di asset allocation:

“Nell’attuale periodo storico contraddistinto da tassi di interesse ai minimi, il ruolo delle strategie alternative e non direzionali al mercato assume sempre più importanza. Muzinich European Credit Alpha Fund è nato più di tre anni fa proprio per offrire agli investitori una soluzione di investimento che potesse fornire sia un boost al rendimento sia una protezione dai drawdown in fasi di mercato difficili, come è accaduto durante i mesi di marzo/aprile 2020. Gli investitori oggi più che mai hanno infatti bisogno di soluzioni che possano offrire un equilibrio tra massimizzazione del rendimento e conservazione del capitale. Se la parte core di un portafoglio può essere focalizzata su prodotti obbligazionari con il primario obiettivo di proteggere il capitale, come il Muzinich Enhancedyield Short-Term Fund, fondo short-term con rating medio investment grade e ben 18 anni di track record, l’affiancamento di un fondo come il Muzinich European Credit Alpha Fund offre all’investitore la possibilità di incrementare la performance e aumentare la propria protezione dai drawdown del mercato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: consigli per massimizzare l’alfa

Volatilità, Robeco: tre fattori chiave per la generazione di alfa

La combinazione di gestione attiva e passiva è essenziale per generare performance nel lungo termine

NEWSLETTER
Iscriviti
X