Fidelity International punta all'Asia emergente

A
A
A
di Francesco D'Arco 7 Luglio 2008 | 15:00
Fidelity International amplia la propria offerta in Italia lanciando due nuovi fondi focalizzati sui Paesi dell’Asia emergente che hanno l’obiettivo di sfruttare le sempre maggiori opportunità che le economie orientali possono offrire. Si tratta di FF Emerging Asia Fund e FF Asian Aggressive Fund.

Il primo gestito da Teera Chanpongsang, investe principalmente nei paesi dell’Asia emergente come India, Cina, Malesia, Tailandia e Filippine, con l’esclusione di Singapore.
Inoltre, avrà anche la possibilità di investire fino al 30% del proprio portafoglio in mercati di frontiera quali Bangladesh, Pakistan, Sri Lanka, Vietnam e altre economie emergenti della regione asiatica.

Il secondo, invece è caratterizzato da uno stile di gestione aggressive e da un portafoglio concentrato su 55-85 titoli in cui il gestore, David Urquhart, crede molto. All’interno del portafoglio si possono trovare società di paesi molto diversi tra loro, come la Nuova Zelanda e la Tailandia, con esclusione del Giappone. «Si prevede che quest’anno la crescita economica nella regione asiatica, ad esclusione del Giappone – aggiunge Urquhart (nella foto) – sarà più rapida rispetto ai mercati europei e statunitensi».

COMMENTO
Continua a scommettere sull’Asia lanciando due nuovi fondi che hanno l’obiettivo di sfruttare le sempre maggiori opportunità che le economie orientali possono offrire.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti