Tigri asiatiche

A
A
A
di Roberto Dotti 30 Giugno 2008 | 11:08
La fiducia degli investitori è ai minimi e ciò è evidenziato dalle pesanti sedute che hanno caratterizzato l’andamento di tutte le piazze finanziarie. Ciò che influenza e condiziona negativamente i mercati finanziari sono la debolezza del settore finanziario e dell’economia, a questi fattori si aggiungono le pressioni inflazionistiche che sicuramente porteranno le banche centrali a manovre più restrittive: ci si aspetta, per esempio, un aumento dei tassi di 0,25 punti da parte della BCE nella seduta del 3 luglio.

L’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari emergenti vede il fondo Fidelity Funds – Thailand Fund in vetta alla classifica nella settimana che va dal 18 al 25 giugno con una performance positiva del +0,9%.

Il comparto, lanciato nel ottobre 1990, gestisce un patrimonio di 966,1 mln di dollari e ha registrato una performance YTD negativa -13% contro una performance a 3 anni del 5,6%. Il benchmark di riferimento è il Thailand SET Index.

Il Fidelity Funds Thailand Fund mira a conseguire la crescita del capitale a lungo termine prevalentemente per mezzo di investimenti in un portafoglio gestito attivamente di titoli quotati sul mercato azionario tailandese. Lo stile di investimento del gestore del fondo è un approccio “bottomup” alla selezione delle azioni. Il gestore del fondo preferisce le società caratterizzate da una forte crescita degli utili, da una strategia gestionale coerente, da finanze in buona salute, da un forte flusso di cassa e da una “corporate governance” valida.

Preferisce investire in azioni di “blue chip” ben gestite e tutte le sue decisioni di acquisto o vendita dipendono dalla sua valutazione dei fondamentali aziendali e delle quotazioni azionarie. Le ripartizioni per settore nel fondo derivano dalla selezione delle azioni; tuttavia, le deviazioni settoriali dall’indice di riferimento sono monitorate al fine di controllare il rischio.

Nei prossimi mesi è ancora prevista una certa volatilità che caratterizzerà i listini a causa dell’estrema debolezza del settore finanziario e delle quotazioni del petrolio che stanno continuando la loro corsa al rialzo.

Le vendite non risparmiano quindi alcun settore anche se sono state particolarmente pesanti sul comparto automobilistico e sui titoli finanziari in particolare sulle case di investimento americane che dovrebbero evidenziare nuove perdite.

I MIGLIORI FONDI AZIONARI DAL 18/06 AL 23/06

Valuta fondo percentuale
USD FIDELITY FUNDS – THAILAND FUND 0,90%
USD FIDELITY FUNDS – MALAYSIA FUND 0,45%
USD JP MORGAN FUNDS EMERGING MARKETS ALPHA PLUS FUND 0,35%
USD UBS (LUX) EQUITY FUND MALAYSIA 0,24%
USD FORTIS L FUND EQUITY LATIN AMERICA 0,17%


I PEGGIORI FONDI AZIONARI DAL 18/06 AL 23/06

Valuta fondo percentuale
EURO INVESCO INDIA EQUITY FUND -10,12%
EURO CAF INDIA -8,86%
EURO DWS INDIA -8,47%
EURO FRANKLIN INDIA FUND -8,21%
USD PARVEST INDIA -8,04%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Fidelity leader degli Emoa

Fidelity e Moonfare, una partnership per il private

Fidelity International, debutto nel private debt

NEWSLETTER
Iscriviti
X