Fondi, closing finale per il Land Degradation Neutrality di Mirova

A
A
A
di Redazione 1 Luglio 2021 | 10:18

Mirova, affiliata di Natixis Investment Managers con un focus sugli investimenti sostenibili, ha archiviato con successo il closing finale del fondo Land Degradation Neutrality, un comparto a impatto che investe in progetti profit relativi all’utilizzo sostenibile della terra e al suo ripristino nei Paesi in via di sviluppo. Il commitment finale sul fondo è superiore a 208 milioni di dollari.

Il fondo Land Degradation Neutrality, promosso dalla Convenzione delle Nazioni Unite per combattere la desertificazione e gestito in modo indipendente da Mirova, è stato lanciato nel 2017 nell’ambito degli impegni legati allo One Planet Summit. L’obiettivo è mobilitare capitali pubblici e privati al fine di fornire finanziamenti a lungo termine da indirizzare a progetti di utilizzo della terra che soddisfino rigorosi standard ambientali e sociali.

Il fondo investe in imprese coinvolte nell’uso sostenibile della terra, agroforesteria, agricoltura rigenerativa e sostenibile, silvicoltura sostenibile su terreni degradati, ecc., e mira a migliorare la loro stessa sostenibilità ed efficienza. Il valore è creato attraverso la produzione sostenibile, l’aumento della qualità e l’accesso al mercato attraverso catene di approvvigionamento sostenibili. Gli impatti positivi selezionati comprendono la mitigazione e l’adattamento del clima, la tutela della biodiversità, lo sviluppo rurale e l’uguaglianza di genere.

Gautier Quéru, Director del Land Degradation Neutrality fund di Mirova, ha commentato: “Vi sono molte soluzioni disponibili per preservare e valorizzare il capitale naturale. Il closing finale ci permette, grazie al sostegno dei nostri investitori, di accompagnare imprenditori di talento attraverso investimenti a impatto dedicati, ottenendo finanziamenti a lungo termine necessari e diffondendo le migliori pratiche”.

Philippe Zaouati, ad di Mirova, ha aggiunto: “L’importo raccolto per un primo fondo di questo tipo, unico al mondo, dimostra l’interesse degli investitori per le soluzioni a impatto. La finanza “mista” aiuta a rendere più sicuri gli investitori privati grazie alla partecipazione di grandi investitori pubblici. È uno strumento potente per guidare i fondi in nuove asset class come la biodiversità e il clima”.
In qualità di asset manager con obiettivi di scopo e guidato dai temi dell’impact investing, Mirova ha identificato con anticipo il potenziale degli investimenti in soluzioni basate sulla natura. Per più di otto anni i nostri team hanno lavorato per creare strategie per finanziare e portare a una scala economicamente sostenibile progetti validi in grado di esercitare un impatto positivo sul capitale naturale e sulle comunità.

Il fondo è strutturato come un veicolo di finanziamento misto, che combina capitale commerciale e agevolato. Oltre agli investitori pubblici iniziali, la Banca Europea per gli Investimenti e l’Agence Française de Développement, il fondo è sostenuto dal governo britannico e più recentemente anche dal governo canadese. Questo sostegno pubblico ha aiutato Mirova a convincere gli investitori a destinare più capitale privato all’impiego sostenibile della terra, che rappresenta oltre il 60% dell’impegno totale del fondo.
Il fondo Land Degradation Neutrality ha già avviato investimenti in otto differenti Paesi in aree che vanno dalla produzione sostenibile di caffè e cacao, ripristinando aree disboscate in America Latina, fino a progetti di silvicoltura sostenibile e produzione di noci in Africa e Asia, ogni volta con una forte attenzione all’inclusione dei piccoli proprietari. Il primo impact report è stato appena pubblicato, dimostrando l’impatto tangibile e concreto generato da imprenditori innovativi e promettenti.

Il fondo è attivamente alla ricerca di nuove opportunità d’investimento che portino impatti misurabili e quantificabili alla riqualificazione del territorio e al ripristino degli ecosistemi naturali, oltre a stabilire modelli di business sostenibili con benefici per lo sviluppo per le comunità e un ritorno per gli investitori. Il fondo rappresenta uno dei tre pilastri di investimento della piattaforma di capitale naturale di Mirova, che, oltre al pilastro dedicato all’uso sostenibile della terra, poggia anche sulla cosiddetta economia blu” e sul filone dedicato a “carbonio e beni ambientali”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Dws: closing di 3 mld di euro per il terzo Pan European Infrastructure

Primo closing per Antares Az I

NEWSLETTER
Iscriviti
X