Polizze in crescita, investimenti in salute

A
A
A
di Antonio Potenza 26 Luglio 2021 | 13:09

Il rapporto dell’Ania parla chiaro: gli investimenti delle polizze crescono, ma nel ramo salute. Quest’anno la ricerca ha chiaramente tenuto in conto degli effetti Covid-19. Dopo una crescita praticamente nulla nel 2019, nel 2020 si è registrato un vero e proprio crollo del 8,9%. Ma il 2021 fa ben sperare gli analisti.

“Secondo alcune stime, il mercato delle polizze viaggio che copre infortuni e anche la malattia da Covid-19 nel mondo si aggira tra i 30 e i 40 miliardi di dollari l’anno” si legge nel rapporto. Si tratta di un dato particolarmente positivo. A seguito della crisi sanitaria è aumentata la propensione degli italiani a spendere per una maggiore protezione di sè stessi, come testimoniano i dati Ipsos.

I premi contabilizzati nel settore danni si sono ridotti rispetto all’anno precedente del -0,3%. Nel solo periodo marzo-maggio 2020 i premi del comparto sono diminuiti del 6,1% rispetto all’analogo periodo del 2019. In particolare,il calo più marcato si è registrato nel ramo malattia con un -8,4%, nel ramo infortuni con -8,0% e nella Rc generale del -7,9%. Il comparto nel suo complesso è riuscito a recuperare i forti cali dei mesi di lockdown, raggiungendo, premi complessivi nel 2020 di 17,88 miliardi di euro.

Nel 2021 è atteso un recupero per tutto il mercato assicurativo italiano, dovrebbe registrare una crescita dei premi contabilizzati del 7% per un volume complessivo di oltre 144 miliardi. Il comparto malattia è quello che potrebbe registrare il maggiore incremento (+115), visto che la pandemia da coronavirus ha innescato un aumento della domanda di coperture sanitarie private.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Polizze vita, la raccolta fa boom

Patti chiari sulle polizze

Consulenti, occhio alle polizze PPI

NEWSLETTER
Iscriviti
X