Assicurazioni, rivoluzione Intelligenza Artificiale

A
A
A
di Antonio Potenza 14 Ottobre 2021 | 10:29

Il mondo assicurativo sta per essere rivoluzionato. Infatti, si prevede una certa rivoluzione dei meccanismi interni dovuti all’arrivo della connettività, dell’architettura affidabile, e soprattutto dell’intelligenza artificiale. A scriverlo è Il Sole 24 Ore.

Gli hedge fund ne fanno già largamente uso, ma se dovesse davvero essere un’implementazione importante nel mondo assicurativo bisognerà anche prevedere – ed eventualmente aspettare – l’intervento del Legislatore. Tuttavia il mondo assicurativo non fa altro che seguire un trend già esistente e piuttosto consolidato, poiché a ben guardare gli investimenti a livello globale stanno aumentando. Si prevede che possano arrivare ai 110 miliardi di dollari nel 2024, dai 50 miliardi dello scorso anno. Il ruolo dell’IA è già deciso: distribuzione, sottoscrizione, reclami, servizi, con l’obiettivo di aumentare la produttività.

“Gli assicuratori interamente data-driven rappresentano ancora un’eccezione a livello globale, ma il percorso di innovazione e investimenti è tracciato e non rallenterà” commenta Piero Gancia, Senior Parter McKinsey che prevede a questa visione l’affiancamento di automazione e architettura sempre più affidabile, capace di prevedere e prevenire. Rispetto agli assicuratori italiani si è limitato a dire: “Tra le principali sfide figura l’attrazione dei talenti provenienti dagli ambiti più avanzati” a cui abbinare “partnership con insurtech per accelerare i processi di innovazione”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti