Fondi, da Natixis ed Enel un accordo sui tassi di cambio

A
A
A
di Redazione 4 Novembre 2021 | 13:15

Natixis Corporate & Investment Banking (Natixis CIB) ed Enel hanno raggiunto un accordo per collegare l’operatività in derivati di tasso di cambio agli obiettivi di sostenibilità a medio-lungo termine già definiti nel Sustainability-Linked Financing Framework di Enel.

Nell’ambito del Framework le opzioni, i forward e gli swap di Forex eseguiti tra Natixis CIB ed Enel contribuiranno all’accumulo di un incentivo di sostenibilità che Natixis CIB corrisponderà ad Enel non appena una terza parte indipendente ne verificherà il raggiungimento dell’obiettivo di Capacità Rinnovabile Installata Cumulativa programmato per Dicembre 2022.

Julien Duquenne, Co Head of Green & Sustainable Finance, Origination & Advisory, EMEA, Natixis CIB afferma: “Siamo orgogliosi di supportare Enel nel riaffermare i suoi principi strategici fondamentali e nel perseguire la sua transizione ecologica fornendo una soluzione finanziaria innovativa per allineare l’operatività di derivati FX ai suoi principi di sostenibilità .”

Cristiano Marinoni, Senior Solution Sales Italy e Laurent Guillaume, Expert Leader Fx Financial Engineering concordano: “Attraverso questo accordo con Enel, Natixis consolida ulteriormente il proprio posizionamento di partner finanziario di riferimento per le strategie di transizione energetica dei propri clienti, estendendolo per la prima volta alle attività di mercato dei cambi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

Mercati, utility: le azioni delle rinnovabili su cui puntare secondo Equita

Utility, eolico: Cingolani vuole dimezzare i tempi autorizzativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X