Fondi: Amundi lancia con Cpr AM un nuovo comparto sull’idrogeno

A
A
A
di Redazione 15 Novembre 2021 | 12:31

CPR AM, società del gruppo Amundi, primo asset manager europeo fra i primi 10 operatori a livello mondiale, si appresta a lanciare un’innovativa strategia di investimento tematico azionario globale dedicata alla catena del valore dell’idrogeno, un obiettivo importante per la transizione energetica globale.

Questa innovazione è coerente con gli impegni del Gruppo Crédit Agricole, al quale appartengono Amundi e la sua controllata CPR AM, annunciati in occasione dell’evento “Climate Finance Day 2021” e che si prefiggono in particolare di aumentare la mobilitazione di tutti i business ed entità del gruppo nel finanziare la transizione energetica. La gestione di questo nuovo tema, in conformità con i requisiti dell’articolo 9 del Regolamento europeo Sustainable Finance Disclosure (SFDR), integrerà i criteri ESG e un processo che monitori il miglioramento degli indicatori di impatto nel corso del tempo. Gli investitori potranno accedere a questa strategia attraverso un OICVM che sarà disponibile alla fine dell’anno.

L’obiettivo di questa strategia è sostenere una crescita significativa dell’economia dell’idrogeno. Questo vettore energetico, riconosciuto come innovativo ed essenziale per raggiungere la neutralità carbonica, è oggetto di investimenti molto elevati da parte di attori pubblici e privati. CPR AM è convinta che l’idrogeno svolgerà un ruolo di primo piano nella transizione energetica e che, entro il 2050, dovrebbe rappresentare il 17% della domanda energetica e contribuire a ridurre di un terzo le emissioni di gas serra.

L’universo d’investimento di questo nuovo tema sarà costituito dall’intero ecosistema dell’idrogeno, dalle attività a monte (le energie verdi) a quelle a valle (utilizzatori di vario tipo, come l’industria automobilistica e ferroviaria), attraverso lo stoccaggio e la distribuzione, che gli daranno un’ampia diversificazione.

Il lancio di questa strategia tematica incentrata sull’idrogeno arricchirà l’offerta climatica di CPR AM, che gestisce masse pari a circa 2 miliardi di euro in tutte le classi di attivo attraverso soluzioni di investimento low carbon (basse emissioni di carbonio) e carbon-offset (compensazione delle emissioni di carbonio) destinate agli investitori che desiderano contribuire al finanziamento della transizione energetica. L’offerta sul clima di CPR AM si inserisce in un’ampia gamma tematica che riunisce 12 temi di investimento, tra cui 4 con una strategia a impatto, per un totale di masse gestite pari a oltre 20 miliardi di euro.

Vafa Ahmadi, Head of Global Thematic Equities e Managing Director di CPR AM, ha affermato: “L’idrogeno è parte integrante dell’insieme di soluzioni per raggiungere l’obiettivo di emissioni zero entro il 2050 e rappresenta una vera rivoluzione energetica. Si sta creando un ecosistema che è già investibile e che presenta un notevole potenziale di crescita. Siamo orgogliosi di essere tra i primi nel mercato a investire in questo tema del futuro e di farlo attraverso una gestione basata sulla convinzione e su un approccio ad impatto”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Amundi, outlook 2022: futuro green

Top 10 Bluerating: Amundi, l’Africa è tua

Etf: Usa e azioni dominano nella raccolta globale

NEWSLETTER
Iscriviti
X