Fondi, le opportunità dei multi-asset spiegate da Oddo Bhf AM

A
A
A
di Redazione 14 Dicembre 2021 | 10:42

Bluerating intervista in esclusiva Tilo Wannow, Portfolio Manager ODDO BHF Polaris Balanced. Un dialogo incentrato sulle opportunità dei fondi multi asset.

Perché investire in fondi multi-asset in questo particolare momento di mercato?

Molte azioni  quotano attualmente a prezzi decisamente alti e le obbligazioni a lungo termine potrebbero registrare perdite con l’aumento dei tassi di interesse. In un tale contesto, è importante poter disporre di un’asset allocation flessibile e di un’attenta selezione dei singoli titoli. Questo è esattamente ciò che possono offrire i fondi multi-asset a gestione attiva.

Quali sono le prospettive per il prossimo futuro?

Il perdurare di un’inflazione elevata costringerà probabilmente le Banche centrali ad adeguare i tassi d’interesse. Tuttavia, questo è noto al mercato ed è già previsto. E quando il mercato si aspetta qualcosa, di solito non è più un fattore negativo. E’ è da un po’ che non assistiamo a una correzione sul mercato, quindi al momento ci stiamo tenendo pronti a ogni emergenza  mantenendo il 6% di liquidità. La tendenza all’aumento dei tassi d’interesse graverà principalmente sulle aziende altamente indebitate e in rapida crescita. Tuttavia, questi titoli non sono generalmente rappresentati nel nostro portafoglio. I titoli di qualità su cui puntiamo possono infatti crescere anche in un contesto di aumento dei tassi d’interesse.

Cosa contraddistingue l’offerta dei fondi della famiglia ODDO BHF Polaris?

Ci concentriamo su azioni e obbligazioni societarie di qualità di aziende che hanno un elevato rendimento del capitale, vantaggi competitivi chiaramente definiti, tassi di crescita strutturalmente elevati ed una valutazione ragionevole. Al contrario, le aziende con alti rischi di credito e bassi rendimenti sul capitale devono essere evitate. Quando si tratta di trovare aziende di qualità a valori ragionevoli, secondo noi il dato di valutazione più importante è il free cash flow yield. Questo dato misura il rendimento di tutti i flussi di cassa che non sono necessari all’azienda per gestire i suoi affari. Quindi questo rendimento è disponibile per pagare dividendi, fare acquisizioni o riacquistare azioni. In media il rendimento del flusso di cassa libero per le azioni che possediamo è vicino al 4%, che in confronto ai rendimenti delle obbligazioni a zero è almeno “ragionevole”, direi. Usiamo diversi strumenti per essere sicuri di investire in alta qualità. Il lavoro sul database, l’analisi qualitativa e la ricerca ESG ci assicurano di investire in alta qualità: poi guardiamo a un ROIC (ritorno sul capitale investito) elevato, buoni bilanci, forti posizioni competitive, crescita strutturale ed una qualità ESG superiore. Il focus sulla qualità significa naturalmente che alcuni settori molto ciclici che offrono prodotti poco differenziati – come le utilities, le società di telecomunicazioni, le banche e anche l’industria pesante – non risultino rappresentati nel nostro portafoglio. Ci concentriamo su società che hanno marchi affermati, che possono proteggere i loro prodotti dalla concorrenza a lungo termine tramite brevetti o dove è difficile per i clienti cambiare fornitore. Concentriamo inoltre la nostra selezione su tendenze economiche a lungo termine o chiaramente secolari, come la digitalizzazione, i progressi nella tecnologia medica o il cambiamento del comportamento dei consumatori. Abbiamo osservato queste tendenze già prima della pandemia, per esempio a causa del cambiamento demografico. Di conseguenza, abbiamo un profilo sul lato azionario che è molto diverso dagli indici generali.

Per quale tipo di investitori sono più adatti questi fondi?

Tutti i fondi della famiglia ODDO BHF Polaris sono fondamentalmente adatti a investitori a lungo termine che vogliono ottenere rendimenti con investimenti azionari in considerazione dei bassi tassi d’interesse e sono consapevoli dei rischi che potrebbero derivare da battute d’arresto temporanee. Sono disponibili quattro fondi per diversi profili di rischio – da moderato a dinamico. L’ODDO BHF Polaris Balanced, che gestisco, offre un profilo di rischio bilanciato con una quota azionaria compresa tra il 35 e il 60%.

Come vengono costruiti e gestiti i portafogli?

L’asset allocation si basa su un’analisi a lungo termine che tiene conto degli aspetti fondamentali, monetari e psicologici del mercato. Selezioniamo poi i singoli titoli con un approccio bottom-up puro, che considera soprattutto la qualità, ma anche la redditività e la valutazione attuale di un’azienda. Una parte integrante di questa analisi è la considerazione dei criteri ESG. Questo ha anche senso dal punto di vista finanziario, perché riduce i rischi e sfrutta le tendenze di crescita a lungo termine. Osservare gli standard di sostenibilità non significa quindi rinunciare alla redditività. Viceversa, però, non prendere in considerazione questi standard può essere associato a rischi economici, legali e di reputazione difficili da valutare. La sostenibilità è quindi un aspetto della qualità, non un peso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Come si comportano i mercati in estate

NEWSLETTER
Iscriviti
X