Etf: Russia e Brasile in balia delle materie prime

A
A
A
di Andrea Zona 28 Luglio 2008 | 11:00
Giornata difficile per le principali piazze europee che chiudono in rosso dopo una settimana tutto sommato positiva. Tra gli Etf soffrono Russia e Brasile a causa del calo delle materie prime. Anche i bancari chiudono male spinti in basso dai default di First National Bank of Nevada e di First Heritage Bank.

La seduta del 25 luglio si è chiusa positivamente per gli Etf che shortano gli indici di mercato e investono in obbligazionari.

Il migliore Etf è stato il DB X-T. DJ Stoxx 600 Banks Short (+2,05%). L’Etf della casa tedesca Deutsche Bank ha una commissione di gestione annua dello 0,50% e shorta i titoli del settore bancario a maggiore capitalizzazione delle borse europee.

A conferma del buon andamento degli shorts buone performance anche per il DB X-T. DJ Stoxx 600 Telecommunications Short (+1,29%), per il DB X-T. S&P 500 Short (+1,1%) e per il DB X-T. DJ Euro Stoxx 50 Short Index (+0,98).

Bene anche gli obbligazionari con l’iShares Euro Government Bond 15-30 (+1,1%) seguito dal Db-XT.2 IBOXX € Sover. Euroz. 7-10 TRN Index (+1,07%) e dal Lyxor ETF EuroMTS 5-7 Years (+0,82%).

Male invece Russia e Brasile trascinate in basso dal crollo delle materie prime. La peggiore performance è stata realizzata dal DB X-T. MSCI Russia Capped Index (-4,86%) seguito dall’iShares DJ STOXX 600 Basic Resources Swap (-4,66%), dal DB X-T. MSCI Brazil TRN Index (-3,4%), dal Lyxor Etf Brazil (-3,01%) e dall’iShares II FTSE Bric 50 (-2,94%).

Sul fronte degli Exchange Traded Commodities (ETC), rialzi per coloniali e bestiame. La performance migliore è stata realizzata dall’Etfs Sugar (+2,24%). Lo zucchero ha segnato la terza seduta consecutiva al rialzo venerdì. Il mercato prende forza dal rialzo per il petrolio e dal livello contenuto delle sue quotazioni.

 Tra i coloniali bene anche l’Etfs Cotton (+2,57%) e l’ Etfs Coffee (+0,75%). Il cotone è salito dopo le dichiarazioni dell´AD del Cotton Corp indiana che la produzione del paese sarà di 31,5 milioni di balle, in calo dalle previsioni precedenti per 35 milioni di balle. Il calo è dovuto al tempo troppo secco.

Rialzi anche per il bestiame con l’Etfs Livestock Dj-Aigci (+1,78%), per l’Etfs Lean Hogs (+1,4%) e per l’Etfs Live Cattle. Per i bovini l´USDA ha indicato 10,295 milioni di capi negli allevamenti al 1 luglio, in calo del 4,1% rispetto alla stessa data nel 2007, ma sopra le attese del mercato.

Ribassi invece per gli energetici e metalli industriali. Gli Etc sul petrolio realizzano tutte performance negative. Sul petrolio incide la notizia che la produzione messicana si sta riprendendo dopo l´uragano “Dolly”. Dalla Nigeria si hanno delle minacce da parte dei militanti di una ripresa degli attacchi contro gli oleodotti.

Ribassi anche per il  gas naturale (-1,52%). La domanda per il gas naturale è solitamente più bassa durante l´estate e il mercato sconta la richiesta più alta d´inverno tramite il contango tra settembre e gennaio pari all´11,5%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank: “Saremo la casa delle imprese europee”

Deutsche Bank: utile ancora in crescita

Deutsche Bank, una mano per le tartarughe

NEWSLETTER
Iscriviti
X