Fondi: la gamma Oyster cambia nome in iMGP Funds

A
A
A
di Redazione 10 Gennaio 2022 | 10:57

iM Global Partner, il network globale di asset management, ha annunciato che la sua gamma di fondi Oyster, con sede a Lussemburgo, cambierà nome in iMGP Funds.

Il cambiamento fa parte di un ampio sforzo di rebranding in risposta alla crescente espansione della società e al rinnovamento della sua visione imprenditoriale. Il cuore dell’iniziativa di rebranding è rappresentato dal cambiamento della gamma di fondi Oyster in iMGP Funds.

I fondi statunitensi sono stati rinominati il 16 dicembre 2021 mentre la SICAV lussemburghese cambia nome oggi.

Il 2021 è stato un anno fondamentale per iM Global Partner. Il gestore d’investimenti internazionale ha ampliato la sua rete di società di risparmio gestito con due nuovi partner: Richard Bernstein Advisors, che si è unito a luglio 2021 e Asset Preservation Advisors a settembre 2021, fornendo ai suoi clienti l’accesso a una selezione ancora più ampia di fondi diversificati di alta qualità. La società ha anche acquisito il 100% delle attività di wealth management e dei fondi di Litman Gregory, rafforzando le capacità di distribuzione negli Stati Uniti. Il patrimonio in gestione di iM Global Partner è quasi raddoppiato nel 2021, passando da 19,6 miliardi di dollari nel dicembre 2020 a 38 miliardi di dollari nel dicembre 2021 e il numero di dipendenti è cresciuto da 50 a 115.

Philippe Couvrecelle, ad e fondatore di iM Global Partner ha commentato: “Negli ultimi anni, iM Global Partner ha cementato il suo status di leader di mercato coi propri fondi specializzati. L’anno scorso abbiamo registrato una crescita di oltre il 90% del patrimonio in gestione. Questa crescita riflette il progressivo riconoscimento dei nostri asset manager come fornitori di fondi trasparenti, con performance competitive soprattutto se  corrette per il rischio.

L’annuncio è un’importante pietra miliare e ci offre l’opportunità unica di garantire che il nostro marchio diventi sinonimo di qualità, forza, sostenibilità e flessibilità delle nostre soluzioni di investimento”.

Couvrecelle ha spiegato che l’annuncio dimostra la fiducia che il suo team ha nel futuro della società e pone le basi per un’ulteriore espansione nel 2022. Ha aggiunto che la società prevede di raggiungere 60-65 miliardi di dollari in AuM in 3-4 anni e 150 miliardi di dollari nel 2030, con l’inserimento di 4-6 nuovi partner entro il 2023/2024.

“La gamma di iMGP Funds illustra la diversità del nostro team di gestori globali di alto livello. I nostri clienti sanno che il nostro marchio è sinonimo di qualità – cerchiamo di identificare nel mondo i gestori di fondi più capaci che, con tenacia ed innovazione, cercano di ottenere rendimenti in qualsiasi contesto di mercato. Pertanto, siamo fiduciosi che il 2022 sarà un altro buon anno per iM Global Partner e in particolare per la gamma iMGP Funds”, ha concluso Couvrecelle.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Artemis rafforza il team azionario statunitense

Risparmio gestito, aprile ancora in apnea ma i fondi tengono. Poste batte tutti

Candriam rafforza i team per gli investimenti sostenibili

NEWSLETTER
Iscriviti
X