Fondi, iM Global Partner sostiene il jazz

A
A
A
di Redazione 4 Aprile 2022 | 12:40

iM Global Partner ha annunciato che sosterrà l’iniziativa Vive le Jazz, creata per sostenere i giovani musicisti jazz in Francia e per permettere ai giovani di avere un accesso più facile ed economico alla musica jazz.

Vive le Jazz è stato creato da TSF Jazz, la principale stazione radiofonica JAZZ francese con un pubblico settimanale di quasi 1,5 milioni di persone.

Vive le Jazz organizza concerti, eventi dal vivo, conferenze e master class intorno al jazz. Come parte dell’associazione, il famoso jazz club francese “Duc des Lombards”, che ha ospitato molti dei migliori musicisti jazz del mondo, ha iniziato a organizzare concerti jazz gratuiti il lunedì o il martedì sera per promuovere giovani musicisti jazz e attirare un pubblico più giovane.

Vive le Jazz sostiene finanziariamente il club in questi sforzi, pagando i musicisti e le loro spese generali.

Il sostegno di iM Global Partner a Vive le Jazz fa parte di una politica filantropica incentrata sulla gioventù, con l’ambizione di promuovere iniziative educative, culturali e scientifiche a beneficio dei giovani, indipendentemente dal paese in cui il gruppo opera.

Bruno Delport, CEO di Vive le Jazz, ha detto: “La musica jazz si reinventa costantemente ed è capace di commuovere tutti i tipi di pubblico. Una nuova generazione di musicisti incredibili sta emergendo in Francia e nel mondo. Permettere a questi giovani di suonare regolarmente nel club più rinomato di Parigi e invitare il pubblico – soprattutto i giovani – a scoprirli è l’ambizione di “Vive le Jazz”. Il sostegno del Fondo donazioni iMGP ha reso possibile tutto questo. Vorremmo ringraziarli di cuore”.

Philippe Couvrecelle, Fondatore e CEO di iM Global Partner ha detto: “Siamo molto orgogliosi e lieti di sostenere la grande iniziativa di TSF Jazz verso i giovani musicisti aiutando ad aumentare la loro esposizione artistica al pubblico. Lo spettacolo dal vivo è per noi una parte fondamentale della cultura e uno dei modi migliori per collegare le persone con l’arte”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X