Fondi, la corsa non si ferma. Amundi si prende il primato

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 27 Aprile 2022 | 11:21

Per i fondi aperti sono due anni di crescita ininterrotta, secondo quanto rilevato da Assogestioni: marzo è stato il ventiquattresimo mese consecutivo concluso con flussi netti positivi per 2,2 mld di euro. Questa cifra consente di controbilanciare il risultato complessivo del mese che chiude con una raccolta netta di -926 mln per effetto di operazioni infragruppo nell’ambito dei mandati istituzionali. Entrando nel dettaglio delle categorie, i risparmiatori hanno indirizzato le proprie preferenze sui fondi azionari (+2,4 mld) e sui bilanciati (+1,1 mld).

Il patrimonio a fine marzo si attesta a 2.502 mld di euro per l’effetto combinato della raccolta e della flessione dei mercati che l’Ufficio studi di Assogestioni quantifica in -0,2%. La quota prevalente degli asset, 1.315 mld (pari al 52% del totale), è impiegata in fondi aperti e chiusi. Gli investimenti nelle gestioni di portafoglio ammontano a 1.186 mld.

A livello societario il miglior risultato del mese è di Amundi, con afflussi superiori agli 1,1 miliardi, mentre in fondo alla classifica troviamo Poste Italiane, con uscite nette pari a oltre 4,1 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, commodity al top in scia a guerra e contenimento delle emissioni

Amundi: un solido trimestre in scia agli afflussi negli asset a medio/lungo termine

Anima nel mirino di Amundi?

NEWSLETTER
Iscriviti
X