Fondi, closing per la strategia Mirabaud Grand Paris

A
A
A
di Redazione 5 Maggio 2022 | 12:45

Mirabaud Asset Management ha annunciato il closing della strategia Mirabaud Grand Paris a 150 milioni di euro grazie alla raccolta presso grandi clienti istituzionali e family office in tutta Europa.

La strategia Mirabaud Grand Paris co-investe insieme a primarie società di sviluppo in Francia per cogliere le opportunità che emergeranno dal più grande progetto di sviluppo urbano e dei trasporti in Europa: il progetto Grand Paris.

Combinando le capability sviluppate nei mercati di private equity con quelle in ambito immobiliare, la strategia offre agli investitori un approccio unico, che consente loro di detenere una posizione azionaria in progetti immobiliari direttamente accanto agli sviluppatori. Esso consente agli investitori di avere un accesso privilegiato ai progetti di finanziamento, nonché una buona diversificazione del rischio e una visibilità significativa sui rendimenti. Mirabaud AM agisce in qualità di partner finanziario per i promotori, ed è in grado di valutare il profilo di rischio di ogni progetto. Investendo nelle transazioni immobiliari il più a monte possibile, Mirabaud AM permette ai promotori di finanziare l’acquisizione di terreni e ne assicura l’accesso alle opportunità e ai volumi d’affari.

La strategia è gestita da Olivier Seux, Responsabile Real Estate di Mirabaud Asset Management, insieme a un team di specialisti negli investimenti immobiliari. Il team collabora con primarie società di sviluppo per l’acquisizione di terreni o edifici esistenti da riammodernare, nell’ambito di progetti residenziali e commerciali. In questo modo, la strategia riesce a trasformare con efficacia lotti immobiliari sottoutilizzati in asset appetibili, a vantaggio di investitori e locatari.

“Dopo aver raccolto 150 milioni di euro, concluso oltre dieci contratti immobiliari di successo e un’exit, siamo lieti di annunciare il closing finale della strategia”, ha dichiarato Olivier Seux, Responsabile Real Estate di Mirabaud Asset Management. “Si tratta di un ottimo risultato per tutte le parti interessate, e non vedo l’ora di continuare su questa strada”.

Il governo francese ha delineato un piano trentennale per l’unione delle aree intorno a Parigi in un’unica vasta conurbazione di 7,5 milioni di persone collegate grazie all’ammodernamento delle infrastrutture per 35 miliardi di euro. Questa trasformazione, che dovrebbe essere completata nel 2030, promette di rivoluzionare il mercato immobiliare della capitale francese. Una volta completato, il piano ridurrà l’uso delle automobili, migliorerà i collegamenti e ridurrà il sovraffollamento di veicoli; inoltre a tutti i nuovi edifici saranno applicate le rigorose norme di efficienza energetica imposte dal governo.

Un aspetto fondamentale del progetto e della strategia Mirabaud Grand Paris è quello della sostenibilità: la strategia è classificata ai sensi dell’Articolo 9 del Regolamento sull’informativa sulla sostenibilità nei servizi finanziari (SFDR).

Dopo il lancio della prima strategia di private equity nel 2017, le capability di Mirabaud Asset Management sui mercati degli asset privati sono molto cresciute in prestigio e reputazione. Tre lanci di fondi molto riusciti hanno raccolto oltre 400 milioni di euro. I clienti possono investire in immobili commerciali ed edifici per la logistica attraverso sindacati di investimento immobiliare che raggruppano investimenti per oltre 500 milioni di euro, con risorse che si avvicinano complessivamente a 1 miliardo di euro.

Lionel Aeschlimann, CEO di Mirabaud Asset Management e Managing Partner di Mirabaud, ha aggiunto: “Il successo della strategia è merito di Olivier e del suo team, che continuano a ottenere risultati decisamente positivi grazie alle loro competenze. Attraverso il nostro franchise private equity continueremo a proporre ai clienti strategie di investimento molto interessanti e sostenibili, e ritengo che abbiamo ragione di essere ottimisti sui risultati che possiamo ottenere”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, primo closing per l’Eltif di Equita

Fondi, closing finale per il Land Degradation Neutrality di Mirova

Fondi, Dws: closing di 3 mld di euro per il terzo Pan European Infrastructure

NEWSLETTER
Iscriviti
X