Euromobiliare AM, l’intelligenza artificiale per il risparmio gestito

A
A
A
di Redazione 27 Giugno 2022 | 10:59

Euromobiliare Asset Management SGR, società di gestione del risparmio del Gruppo Credem che gestisce e promuove oltre 14 miliardi di euro di patrimonio complessivo (dati al 31/05/2022) ed è guidata dal Direttore Generale Francesco Germini, ha avviato la fase di sperimentazione della piattaforma di intelligenza artificiale Noonum applicata alla costruzione di prodotti finanziari.

Dopo aver perfezionato l’accordo di partnership strategica nell’ultimo trimestre del 2021 con Noonum, società operante nel campo dell’intelligenza artificiale e nell’analisi del linguaggio e dei sistemi di apprendimento digitale finalizzati al supporto delle analisi finanziarie ed alla costruzione di portafogli, Euromobiliare AM SGR ha avviato nei primi mesi del 2022 una fase di analisi e di configurazione della piattaforma messa a disposizione dalla startup americana basata a Seattle.

La partnership con Noonum, gestita in cooperazione con l’Innovation Unit di Credem, nasce dall’immissione di liquidità da parte di Euromobiliare AM SGR nella startup statunitense per accelerare il suo sviluppo e come possibilità di partecipazione a future strategie di crescita. L’operazione si è sviluppata nell’ambito dell’iniziativa di Corporate Venture Capital (CVC) lanciata ad aprile 2021, attraverso la quale il Gruppo Credem punta ad investire in partecipazioni al capitale di società ad alto potenziale di sviluppo (startup e fintech), con l’obiettivo di sviluppare tecnologie e modelli innovativi per rafforzare il business e generare valore per la clientela migliorando la qualità di prodotti e servizi.

Questa operazione si pone l’obiettivo di accrescere la capacità di gestione e di analisi dei dati e delle informazioni non strutturate delle società attive nel mercato americano, per migliorare la selezione delle aziende da inserire all’interno dei portafogli dei prodotti di Euromobiliare AM SGR. La Società intende sfruttare le potenzialità dell’intelligenza artificiale e dei big data per accrescere la qualità dei propri prodotti, affiancandola all’analisi dei dati finanziari più tradizionali. In particolare, la collaborazione con Noonum ha come focus la creazione di prodotti tematici e sostenibili (con focus su società quotate statunitensi) grazie all’analisi di un ampio numero e tipologia di dati in grado di generare informazioni utili per l’individuazione di temi di investimento e in ottica di diversificazione degli emittenti oggetto di selezione.

Nei primi mesi del 2022 Euromobiliare AM SGR ha lavorato con Noonum per affinare la piattaforma di intelligenza artificiale al fine di migliorare la sua efficacia e personalizzarla in funzione dell’utilizzo da parte della Società. Terminata la prima parte di analisi e di preparazione della piattaforma, Euromobiliare AM SGR ha dato il via alla sperimentazione portando concretamente l’intelligenza artificiale all’interno del processo di selezione di alcune società inserite nei prodotti della propria gamma tematica e sostenibile. L’obiettivo è quello di testare gradualmente il sistema con l’idea di ampliare nel tempo i mega-trend oggetto di analisi e le società in cui investire. Parallelamente Euromobiliare AM SGR ha dato anche il via ad un’altra sperimentazione: la costruzione di un intero portafoglio composto da società selezionate interamente attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

“L’industria del risparmio gestito è in continua evoluzione e noi seguiamo con attenzione i nuovi trend di mercato e gli sviluppi tecnologici che possono contribuire a migliorare l’efficacia dell’analisi, dei processi di investimento e della selezione delle aziende su cui investiamo”, ha dichiarato Andrea Dolsa, Vice Direttore Generale e Responsabile degli investimenti di Euromobiliare AM SGR. “Vogliamo poter offrire ai nostri clienti le migliori soluzioni di investimento”, ha proseguito Dolsa, “e per questo motivo ci impegniamo costantemente ad integrare nei nostri processi gestionali e decisionali gli strumenti più innovativi ed evoluti. La partnership con Noonum e l’avvio della sperimentazione della piattaforma di intelligenza artificiale deve essere interpretata proprio in questo senso: migliorare la qualità della nostra gamma prodotti attraverso un utilizzo intensivo dell’analisi quantitativa, un incremento dell’automazione nella gestione e nella selezione dei titoli ed una maggiore profondità dell’analisi dei dati, da quelli più tradizionali di natura finanziaria a quelli meno strutturati”, ha concluso Dolsa.

Il Gruppo Credem, tra i principali istituti bancari italiani e tra i più solidi d’Europa, è quotato alla Borsa Italiana ed ha un total business a fine marzo 2022, tra raccolta complessiva e prestiti, pari ad oltre 120 miliardi di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti