Consulenti, dopo la Pandemia c’è un tesoretto per voi

A
A
A
di Redazione 1 Agosto 2022 | 10:27

Un vero e proprio tesoretto che i professionisti della consulenza finanziaria dovrebbero proteggere e valorizzare. Stiamo parlando della quantità di risparmio accumulato durante la pandemia dalle famiglie, specialmente in forma liquida, con un’incidenza attuale dei depositi pari al 110% del reddito disponibile, rappresenta una fondamentale garanzia psicologica che, assumendo un’inflazione in discesa nel corso del 2023, potrà favorire la tenuta dei consumi.

E’ quanto emerge dall’ultimo Report di Area Studi Legacoop e Prometeia nel quale si sottolinea però che l’effetto difficilmente coinvolgerà i lavoratori dipendenti a basso reddito. Lo studio sottolinea come, durante la pandemia, è aumentata di molto la propensione al risparmio, in parallelo con una riduzione di quella al consumo, con un quasi raddoppio dei flussi nel 2020 rispetto alle medie degli anni precedenti la pandemia, dall’8,0% del 2019, pari a 93 miliardi, l 15,6%, pari a 175 miliardi, ed un livello ancora molto elevato nel 2021 (12,4%, pari a 153 miliardi).

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti