Pir, retromarcia della raccolta

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 29 Agosto 2022 | 12:38

Secondo quanto riportato da Il Sole24 Ore, la raccolta netta dei fondi PIR tradizionali (3.0) a luglio è stata negativa per -63.1 mln di euro rispetto ai -76.2 mln di giugno) a causa di un contesto di elevata incertezza macro e geopolitica che sta penalizzando i mercati finanziari, oltre alla caduta del Governo italiano e incertezza sull’esito delle prossime elezioni. La raccolta netta da inizio anno ora negativa per 137 mln.

Da inizio anno, tuttavia, alcune società registrano comunque flussi positivi: Arca (+48 mln), Mediolanum (+40 mln), Banca Generali (+12.6 mln).

Alla fine del primo trimestre gli AUM complessivi erano pari a 19.8 mld complessivi (o 1.7% del totale dei fondi collocati in Italia volumi dei fondi dell’industria).

Sui PIR tradizionali (3.0) gli analisti di Equita stimano una raccolta netta annua di circa +100 mln e AUM per ca. 19.2 mld.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti