Fondi Pir tradizionali: un altro trimestre negativo per la raccolta

A
A
A
di Redazione 7 Settembre 2022 | 10:45

Secondo i dati ufficiali di Assogestioni nel secondo trimeste i fondi PIR tradizionali hanno registrato una raccolta netta negativa pari a -195.6 mln di euro, rispetto ai +160.2 mln del primo trimestre 2022. La raccolta netta totale nel primo semestre è stata pari a -35.4 mln.

Secondo Il Sole 24 Ore, la raccolta netta dei fondi PIR ordinari a luglio è stata negativa per -63.1 mln a causa di un contesto di elevata incertezza macro e geopolitica che sta penalizzando i mercati finanziari, oltre alla caduta del governo italiano e incertezza sull`esito delle prossime elezioni. Includendo luglio, il saldo da inizio anno  è di -99 mln.

Sui PIR ordinari Equita stima una raccolta netta di circa +100 mln di euro per l’intero 2022.

Gli AUM totali promossi dai 65 fondi PIR (70 a fine primo trimestre 2022) sono pari a 17.5bn, in calo su base trimestrale (-11%) a causa dell’andamento negativo dei mercati.

Per quanto riguarda i PIR alternativi, la raccolta netta è stata invece positiva per +152.7 mln, rispetto ai +83.4 mln del primo quarter. La raccolta netta totale nel primo semestre è stata pari a +236.1 mln. Gli AUM totali promossi dai 13 fondi PIR alternativi sono pari a 1.44 mld.

Il patrimonio complessivo, censito sulla base di 65 PIR ordinari e 13 alternativi, risulta pari complessivamente a 18.9 mld.

Equita ritiene che l`incertezza macro e politica sull`Italia continuerà a pesare sulla raccolta netta per i prossimi mesi, prima di un recupero che ci aspettiamo nell`ultima parte dell`anno/inizio 2023.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti