Fondi, da Nordea AM un nuovo comparto sostenibile

A
A
A
di Redazione 8 Settembre 2022 | 09:31

Nordea Asset Management, ha lanciato il Nordea 1 – Global Sustainable Listed Real Assets Fund (ISIN BP-USD: LU2500361329 / BI-USD: LU2500361675), una strategia articolo 9 con un chiaro obiettivo di sostenibilità: investire in asset reali quotati dedicati alla tutela ambientale, al miglioramento sociale e all’innovazione tecnologica.

Questa soluzione innovativa offre visibilità a società quotate fortemente orientate alla sostenibilità e operanti nel real estate e nell’ambito delle infrastrutture. Questa asset class si distingue per la stabilità e la prevedibilità dei flussi di cassa, caratteristiche molto richieste nell’attuale contesto di incertezza economica.

Il fondo si posiziona in modo ideale per rispondere alle molteplici sfaccettature delle attuali sfide globali.

  • Gli asset reali sostenibili e quotati sono caratterizzati da contratti a lungo termine indicizzati all’inflazione che contribuiscono a creare resilienza contro l’aumento dei prezzi offrendo copertura contro l’inflazione.
  • Gli investimenti in soluzioni dedicate al miglioramento dell’efficienza energetica sono particolarmente ben posizionati per affrontare i rincari del settore energetico, per far leva sui trend della green economy e per beneficiare del riconoscimento da parte del mercato della rilevanza degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG)
  • Gli asset reali sono allineati con molte tematiche interessanti, come la decarbonizzazione, la modernizzazione di infrastrutture e di edifici, gli alloggi a prezzi accessibili e la progettazione di città sostenibili, beneficiando in senso più ampio del trend ESG globale.

Il Nordea 1 – Global Sustainable Listed Real Assets Fund è gestito da CBRE Investment Management, uno dei maggiori specialisti mondiali di real asset. CBRE conferisce una dimensione istituzionale e una grande esperienza nell’asset class del real estate e delle infrastrutture. Inoltre il pluripremiato team di Investimento Responsabile (RI team) di NAM fornirà il proprio supporto per lo screening e l’analisi del portafoglio. Jeremy Anagnos, già gestore del Nordea 1 – Global Listed Infrastructure Fund di NAM, sarà responsabile della nuova strategia.

Gli asset reali presentano un track record storico di rendimenti stabili e di sovra performance nei periodi di inflazione sopra la media e godono di un posizionamento ideale per beneficiare delle iniziative di sostenibilità in essere, come dimostrano i 122 trilioni di dollari di capitali destinati a essere investiti nel settore delle infrastrutture nei prossimi due decenni. Ad esempio, molte società di servizi elettrici sono fortemente orientate alla sostenibilità e al raggiungimento degli obiettivi di neutralità climatica attraverso l’installazione di pannelli solari, la costruzione di turbine eoliche e il potenziamento delle linee di trasmissione per caricare i veicoli elettrici e convertire il riscaldamento in elettricità.  

“Gli asset reali costituiscono la spina dorsale di ogni economia, consentendo lo sviluppo economico e sociale. Queste aziende generano impatti positivi a livello sociale, ambientale ed economico, ad esempio contribuendo alla riduzione delle emissioni di gas serra, rivitalizzando aree svantaggiate e migliorando l’accesso ai servizi. Grazie alle iniziative governative in corso, al sostegno degli investitori e alle aspirazioni degli stakeholder, vediamo enormi vantaggi a breve e a lungo termine per gli asset reali dedicati alla sostenibilità”.  Ha affermato Jeremy Anagnos of CBRE Investment Management, Manager del Nordea 1 – Global Sustainable Listed Real Assets Fund.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti