Fondi, nel secondo trimestre diminuiscono le sottoscrizioni

A
A
A
di Redazione 9 Settembre 2022 | 09:01

Nel secondo trimestre le sottoscrizioni nette di fondi Ucits a lungo termine virano in negativo alla luce dell’incertezza economica.
Eì quanto emerge dallìEuropean Quarterly Statistical Release dell’European Fund and Asset Management Association (EFAMA).
Bernard Delbecque, Senior Director for Economics and Research presso EFAMA, ha commentato: “L’aumento dell’inflazione, l’inasprimento della politica monetaria, l’invasione russa dell’Ucraina e i conseguenti rischi per la crescita economica hanno contribuito a far diventare negative le vendite nette di fondi Ucits a lungo termine nel secondo trimestre 2022 per un valore di 82 miliardi di euro. Tuttavia, ciò rappresenta solo lo 0,7% delle attività totali, a dimostrazione della capacità di resilienza degli investitori, dato il grado eccezionalmente elevato di incertezze che circonda l’economia globale”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti