L’india, il migliore mercato per i fondi italiani

A
A
A
di Valeria Cristofoli 4 Settembre 2008 | 14:30
I fondi italiani attivi sul mercato azionario indiano segnano i migliori rendimenti dello scorso 2 settembre, con guadagni superiori al 3%. La riduzione del prezzo del petrolio ha attenuato le paure inflazionistiche del mercato indiano ma con il calo del petrolio stanno scendendo bruscamente anche i prezzi delle materie prime, elemento che ha fortemente penalizzato i titoli del settore.

Pioneer C.I.M. – India Equity è il fondo italiano che registra il migliore rendimento, in rialzo del 3,03%, seguito da Gestielle India e Fonditalia Euro Financials, rispettivamente in aumento del 2,59% e del 2,54%. E’ quanto emerge dai dati elaborati da Bluerating e dai quali si evidenziano le performance giornaliere, dei fondi di diritto italiano e lussemburghesi storici, riferite alle quotazioni dello scorso 2 settembre.

Pioneer C.I.M. – India Equity ha un patrimonio, al 31 luglio 2008, di 117,09 milioni di Euro e segue l’indice 100% MSCI India in Usd, convertito in Euro. II comparto investe principalmente in azioni, obbligazioni convertibili in azioni o altri titoli assimilabili emessi da società indiane e quotate sulla Borsa di Mumbai.

L’indice di riferimento della Borsa indiana, il Sensex, ha chiuso la seduta dello scorso martedì in rialzo del 3,8%, grazie all’ulteriore contrazione del prezzo del greggio, attenuando le paure di incrementi del tasso d’inflazione.

Le aspettative di un rallentamento della domanda mondiale contribuiscono alla riduzione del prezzo del greggio. L’OPEC potrebbe ridurre la sua offerta di petrolio del 5%, all’inizio del 2009, nel tentativo di riequilibrare il mercato. Secondo i dati dell’OCSE, l’Europa è molto più vicina ad un periodo di recessione rispetto agli Stati Uniti. L’istituto internazionale ha stimato, per l’anno 2008, una crescita nella zona Euro dell’1,3%.

I comparti legati alle materie prime segnano i peggiori rendimenti. Pioneer C.I.M. – Global Gold and Mining perde il 3,82%, Italfortune lascia il 2,62% e Eurizon Azioni Energia e Materie Prime si riduce del 2,6%.

Le società minerarie sono quelle a lasciare di più sul terreno, Rio Tinto perde il 4,66%, Arcelormittal è in calo del 3,83% e  Bhp Billiton si riduce del 3,42%.

I MIGLIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria Nome fondo Perf.
AZ. PAESE PIONEER C.I.M. – INDIA EQUITY 3,03%
AZ. PAESE GESTIELLE INDIA 2,59%
AZ. FINANZA FONDITALIA EURO FINANCIALS 2,54% 
AZ. BENI CONSUMO INTERFUND EQ. EUROPE CONSUMER DISCRETIONARY 2,28%
AZ. BENI CONSUMO INTERFUND EQ. EUROPE CONSUMER STAPLES 2,02%

I PEGGIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria Nome fondo Perf.
AZ. ALTRI SETTORI GESTIELLE WORLD UTILITIES -1,64%
AZ. PACIFICO INTERFUND EQUITY JAPAN -1,70% 
AZ. ENERGIA E M.P. EURIZON AZIONI ENERGIA E MATERIE PRIME            
-2,60%
AZ. ENERGIA E M.P. ITALFORTUNE RAW MATERIALS AND ENERGY -2,63%
AZ. ALTRE SPECIAL. PIONEER C.I.M. – GLOBAL GOLD AND MINING -3,82%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi azionari Italia, i peggiori in Europa

Fondi comuni, prodotto del giorno

Fondi comuni – ripresa di Wall Street dopo taglio della Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X