Fondi Europa: scende il petrolio e salgono le banche

A
A
A
Avatar di Roberto Dotti 4 Settembre 2008 | 14:00
L’inizio dellla settimana è stato caratterizzato dal rally dei tecnologici e dal recupero dei titoli legati al dollaro che limitano le perdite registrate in seguito alla chiusura negativa di Wall Street e per la diffusione dell’indice Ifo che misura il clima di fiducia delle imprese in Germania, ad agosto sceso ai minimi da tre anni, e con il Pil del Paese in calo nel secondo trimestre.Sul mercato valutario l’euro ha prima accelerato al ribasso in seguito all’indice Ifo negativo per poi limitare i danni in seguito alle deludenti statistiche provenienti dagli Usa.

L’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari Europa vede il fondo Mellon Small Cap Euroland Fund in vetta alla classifica nella settimana che va dal 22 al 29 agosto con una performance positiva del +3,4%.
Il comparto, lanciato nel maggio 2003, gestisce un patrimonio di 76,2 mln di euro e ha registrato una performance YTD negativa -18% contro una performance a 3 anni del 3,2%.
Il benchmark di riferimento è il Citigroup EMI Eurozone Index.
Il comparto investe almeno il 90% del proprio patrimonio in un portafoglio di azioni e di titoli connessi alle società a bassa capitalizzazione situate nei paesi della zona Euro. Tali investimenti comprendono azioni ordinarie e privilegiate, warrants (entro il limite del 10% del patrimonio, nel caso di warrants), diritti di opzione (emessi da una società per consentire ai titolari di sottoscrivere ulteriori titoli emessi da quella società), titoli convertibili, certificati rappresentativi di azioni in deposito, e al fine di un’efficiente gestione del portafoglio. contratti a termine indicizzati su azioni.

A fine settimana invece, in seguito al buon andamento di Wall Street, sospinta dai dati sul Pil americano rivisto al rialzo nel secondo trimestre, anche le Borse europee hanno registrato buoni rialzi. Il rialzo è stato trainato dai titoli bancari, energetici e lusso.
In particolare questo periodo è stato caratterizzato dalla vendita dei titoli energetici e dagli acquisti sulle banche. Infatti dal 15 luglio il petrolio ha perso il 21%, i i titoli finanziari hanno recuperato il 18% in Europa e il 48% in America.

E i motivi possono ritrovarsi o nel fatto che gli speculatori abbiano trovato più conveniente muoversi in questa direzione oppure perché gli investitori e il mercato ritengono che la crisi stia passando. E’ comunque sicuro che questi due settori saranno fondamentali per capire quando inizierà la fine della fine.
Non è da trascurare che parte dei rialzi è comunque dovuto agli stimoli fiscali in America mentre nelle ultime settimane in Europa si è assistito ad un andamento dell’economia peggiore delle attese.
Ovviamente la prudenza regna ancora sovrana, viste le scottature degli ultimi mesi, ma anche per le precauzioni adottate dalle autorità di controllo: ad esempio la Sec ha reso più difficili le vendite allo scoperto sui titoli bancari.

I MIGLIORI FONDI AZIONARI DAL 22/08 AL 29/08

Valuta fondo percentuale
EURO MELLON SMALL CAP EUROLAND FUND 3,38%
EURO AAA MODEL ITALY EQUITY FUND 3,27%
EURO HSBC GIF EUROLAND EQUITY SMALLER COMPANIES 3,26%
EURO MEDIOLANUM CHALLENGE EUROPEAN EQUITY 3,21%
EURO EUROMOBILIARE IFS EUROPEAN EQUITY 3,14%

I PEGGIORI FONDI AZIONARI DAL 22/08 AL 29/08

Valuta fondo percentuale
EURO NORDEA 1 CENTRAL & EASTERN EUROPEAN EQUITY FUND -1,27%
EURO DEXIA EQUITIES L EMERGING EUROPE -0,99%
EURO AWF EUROPE MICROCAP -0,63%
EURO DB DYNAMIC AKTIEN PLUS -0,43%
EURO JP MORGAN FUNDS EUROPE CONVERGENCE EQUITY FUND -0,14%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Gold Bullion svetta sull’oro

Top 10 Bluerating: NN IP vince nelle materie prime

Top 10 Bluerating: Mediolanum resiste nelle Infrastrutture

Top 10 Bluerating: Financiere de l’Echiquier batte tutti in robotica

Top 10 Bluerating: Allianz Global pensa responsabile

Top 10 Bluerating: Aberdeen in vetta all’azionario globale

Top 10 Bluerating: JPMorgan in vetta al Dragone

Fondi, più promossi che bocciati tra Italia e Europa

Fondi, guadagni a doppia cifra

Blue Chips Fondi tra alti e bassi

Fondi Comuni – Disoccupazione USA alle stelle

Assogestioni, l'anno del tracollo

Blue Chips Fondi, 2008 sotto esame

Blue Chips, capitali verso i fondi azionari

Fondi comuni, il prodotto del giorno

Fondi comuni – M&G punta sui dividendi azionari

Speciale Fondi, la forza dei large-cap

Speciale Fondi, fondamentalismo azionario

Speciale Fondi, contano semplicità e chiarezza

Fondi Azionari – Nordea scommette sul continente nero

Speciale Fondi, per gli azionari contano i "fondamentali"

Fondi Russia: gli investitori pagano la dipendenza dal greggio

Lo spettro della recessione spaventa i fondi italiani

Fondi Europa: in attesa della ripresa

Fondi emergenti: rallentamento dei russi

Il life settlement premia gli investitori

Fondi Pacifico: zampata felina

Blue Analisys, giugno negativo per il risparmio gestito, ad eccezione di….

Blue Fund Analisys, Eurizon guadagna oltre il +2,7%

NEWSLETTER
Iscriviti
X