Risparmio gestito, agosto sempre in rosso. Bnp Paribas regina degli afflussi

Prosegue con il segno meno il 2023 del risparmio gestito in Italia. Come segnala Assogestioni, anche agosto è stato un mese poco mosso per il mercato nostrano dell’asset management.

È quanto emerge dalla mappa provvisoria, la quale evidenzia flussi sostanzialmente invariati soprattutto sul fronte retail, con i fondi aperti che hanno registrato un rallentamento dei deflussi a -795 mln euro, dai -2,9 mld euro di luglio.

In particolare, si sono spenti i riscatti dagli azionari (-11 mln). Flessibili e bilanciati sono rimasti in territorio negativo, rispettivamente a -1,6 mld e -931 mln euro, mentre proseguono gli afflussi verso i prodotti obbligazionari (+664 mln).

Il bilancio preliminare delle gestioni di portafoglio registra, invece, 2,8 mld euro di deflussi ad agosto, appesantito dai 3,2 mld euro fuoriusciti dalle gestioni istituzionali. In positivo, per contro, le gestioni retail a +377 mln euro.

Infine, il patrimonio gestito ammontava a fine mese a 2.274 mld euro, in lieve calo dai 2.286 mld euro precedenti, in scia a un effetto mercato negativo pari a -0,4%, in base alle stime dell’Ufficio Studi di Assogestioni.

A livello societario tra i pochi gruppi in positivo spicca Bnp Paribas, capace di portare a casa oltre 661 milioni di euro, seguito da Schroders (331 milioni) e Banca Mediolanum (280 milioni).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!