Fondi: da Mirova (Natixis IM) un strategia dedicata alla gestione sostenibile del suolo

Mirova, affiliata di Natixis Investment Managers dedicata alla finanza sostenibile, annuncia gli investimenti finali del fondo Land Degradation Neutrality (Ldn) e il lancio di Mirova Sustainable Land Fund 2 (MSLF2), la sua seconda strategia dedicata alla gestione sostenibile del suolo che mira a raccogliere 350 milioni di euro da enti pubblici e investitori istituzionali. Il nuovo fondo sosterrà progetti di agroforestazione, silvicoltura sostenibile e agricoltura rigenerativa nei Paesi in via di sviluppo, preservando e ripristinando la natura e il clima.

Investimenti del fondo

Mirova, pioniere nelle strategie di investimento nel capitale naturale, annuncia il perfezionamento del proprio fondo Land Degradation Neutrality (Ldn) attraverso tre investimenti finali:

  • Koa: investimento di 9,3 milioni di dollari nella società svizzera-ghanese Koa, certificata B Corp, che ha l’obiettivo di aggiungere valore all’intera catena del valore del cacao per ridurre gli sprechi alimentari e fornire ai produttori locali un reddito aggiuntivo.
  • Pamoja: investimento di 8,5 milioni di dollari in Pamoja, punto di riferimento per la produzione sostenibile di noci di macadamia in Kenya e Tanzania, che contribuisce a pratiche agricole sostenibili e fornisce un reddito aggiuntivo ai produttori locali indipendenti.
  • Terrasos: investimento di 6,5 milioni di dollari in Terrasos, società colombiana che conserva e preserva terreni ricchi di biodiversità attraverso “banche di habitat”. Grazie alle banche di habitat, si generano guadagni quantificabili in termini di biodiversità, rendendo economicamente redditizie le attività di ripristino naturale.

Co-promosso con la Convenzione delle Nazioni Unite per la lotta alla desertificazione (Unccd), il Fondo Land Degradation Neutrality dedicato al ripristino dei terreni degradati, creato nel 2017 come veicolo di finanza mista, aveva raccolto 208 milioni di dollari da importanti istituzioni pubbliche e investitori privati. Questi tre nuovi investimenti portano il portafoglio del Fondo Ldn a un totale di 13 progetti di gestione sostenibile della terra in America Latina, Africa e Asia, in filiere diverse come caffè, cacao, legno, noci, frutta fresca, ingredienti per l’industria farmaceutica e pagamenti per servizi ecosistemici.

Il progetto di lancio del fondo Mirova Sustainable Land Fund 2

Facendo leva sull’esperienza pionieristica del Fondo Ldn, Mirova continua ad accelerare la crescita della propria piattaforma sul capitale naturale con il lancio del progetto Mirova Sustainable Land Fund 2 (Mslf2). Il Fondo ha l’obiettivo di sostenere la transizione e la decarbonizzazione delle catene di valore agricole e forestali, allo scopo di generare guadagni finanziari e un impatto positivo in termini di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici, conservazione della biodiversità e inclusione sociale, in particolare per le donne nei Paesi emergenti. I settori interessati sono la silvicoltura sostenibile, l’agroforestale e l’agricoltura rigenerativa.

Il fondo di seconda generazione Mslf2 sarà strutturato come un veicolo di finanza mista, che combina capitale pubblico e privato: l’impegno di fondi pubblici mira a ridurre il rischio e a incoraggiare gli investitori privati per mobilitare maggiore capitale per la gestione sostenibile del territorio e la conservazione del capitale naturale. Mslf2 opererà con le medesime modalità del fondo Ldn, cioè principalmente attraverso il finanziamento del debito avvalendosi della solida competenza tecnica del proprio team di quasi 20 persone e delle sue relazioni privilegiate con operatori nel settore della protezione e del ripristino della natura.

Il clima e la natura sono interconnessi e la loro interazione è fonte di rischi e opportunità. I fatti sono ormai noti: mentre metà del Pil mondiale dipende dai servizi gratuiti forniti dalla natura, i cambiamenti climatici comportano rischi fisici per gli ecosistemi, alterando l’umidità e la temperatura, e rischi transitori, come l’aumento della difficoltà per le società di compensare le emissioni non eliminabili del ciclo di vita nell’ambito delle loro attività. Gli ecosistemi sono importanti collettori di assorbimento del carbonio e il loro ripristino svolgerà un ruolo significativo nella traiettoria verso la neutralizzazione delle emissioni di gas serra (Ghg) prodotte dall’uomo entro il 2050, catturando il 30% degli sforzi per ridurre le emissioni in CO2 equivalente. Una rapida crescita degli investimenti per il ripristino e la protezione della natura è quindi fondamentale: si stima che da qui al 2030 saranno necessari tra i 700 e i 900 miliardi di euro all’anno per ripristinare la biodiversità. L’adozione di un Quadro Globale per la Biodiversità (Global Biodiversity Framework, Gfb) alla 15ma Conferenza delle Parti della Convenzione sulla Diversità Biologica (Cop15) ha contribuito a riportare la natura al centro dell’attenzione.

Anne-Laurence Roucher, Deputy Ceo di Mirova e responsabile Private Equity e Natural Capital, ha commentato: “Sulla base del successo del fondo Ldn, che sta giungendo al completamento del suo roll-out, siamo orgogliosi di annunciare i piani per il lancio del nostro fondo di seconda generazione dedicato alla gestione sostenibile del territorio. Mslf2 sarà offerto a enti pubblici e investitori istituzionali desiderosi di combinare la performance finanziaria a lungo termine con la transizione delle catene di valore agricole e forestali. Questa soluzione si inserisce perfettamente nell’obiettivo strategico di Mirova di sviluppare gli investimenti in asset privati, e in particolare sul capitale naturale, attraverso la nostra piattaforma dedicata”.

Gautier Quéru, Head of Natural Capital di Mirova, ha aggiunto: “In un quadro normativo internazionale che sta incoraggiando le società e gli investitori a tenere maggiormente conto del proprio impatto sul clima e sulla natura, questo nuovo fondo dedicato al ripristino e alla protezione degli ecosistemi dovrebbe consentire agli investitori di abbracciare la forte tendenza volta a trasformare le catene di valore più dipendenti dalla natura, puntando al contempo a un ritorno finanziario grazie alla comprovata esperienza di Mirova in questo settore”.

.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!